Lipe IV trimestre con la dichiarazione IVA 2021, scadenza il 1° marzo

Anna Maria D’Andrea

01/03/2021

12/05/2021 - 11:01

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Scadenza oggi 1° marzo 2021 per l’invio della dichiarazione IVA con le Lipe del quarto trimestre 2020. Come riportato nelle istruzioni dell’Agenzia delle Entrate, i dati delle comunicazioni delle liquidazioni IVA periodiche vanno indicati nel quadro VP.

Lipe IV trimestre con la dichiarazione IVA 2021, scadenza il 1° marzo

Scadenza oggi 1° marzo 2021 per inviare la dichiarazione IVA con le Lipe del quarto trimestre 2020.

Mancano ormai poche ore per inviare le Lipe compilando il quadro VP della dichiarazione IVA 2021.

Anche nel 2021 è infatti confermata la possibilità di inviare i dati relativi alle liquidazioni IVA periodiche di chiusura 2020 con il modello IVA, a patto di anticipare la trasmissione della dichiarazione annuale.

Se la scadenza della dichiarazione IVA 2021 è fissata al 30 aprile, anticiparne l’invio entro il 1° marzo garantisce un lieve sfoltimento del calendario delle scadenze fiscali. Una possibilità che passa dalla compilazione del quadro VP del modello IVA.

Lipe IV trimestre con la dichiarazione IVA 2021, scadenza il 1° marzo

Il quadro VP della dichiarazione IVA è dedicato esclusivamente a chi intende inviare i dati delle Lipe del quarto trimestre.

La compilazione, si legge nelle istruzioni dell’Agenzia delle Entrate, è effettuata esclusivamente in caso di trasmissione della dichiarazione IVA entro la fine del mese di febbraio.

Il 28 febbraio è infatti il termine canonico per la trasmissione delle Lipe, separatamente o insieme alla dichiarazione IVA. La scadenza per il 2021 slitta di un giorno, cadendo di domenica, e passa a lunedì 1° marzo.

Inviare le Lipe del quarto trimestre 2020 con la dichiarazione IVA 2021 non è obbligatorio. Secondo quanto disposto dall’articolo 12 quater del decreto n. 34/2019:

“La comunicazione dei dati relativi al quarto trimestre può, in alternativa, essere effettuata con la dichiarazione annuale dell’imposta sul valore aggiunto che, in tal caso, deve essere presentata entro il mese di febbraio dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta. Restano fermi gli ordinari termini di versamento dell’imposta dovuta in base alle liquidazioni periodiche effettuate.”

Si tratta quindi di una possibilità, introdotta con il fine di evitare una duplicazione di adempimenti in capo ai titolari di partita IVA.

Quadro VP dichiarazione IVA 2021: le istruzioni di compilazione per l’invio delle Lipe

Come evidenziato nelle istruzioni pubblicate dall’Agenzia delle Entrate, il quadro VP della dichiarazione IVA 2021 può essere compilato esclusivamente in caso di trasmissione del modello entro il 28 febbraio (1° marzo 2021).

Le istruzioni di compilazione riflettono quelle relative alle Lipe, la comunicazione trimestrale delle liquidazioni IVA periodiche.

Qualora il contribuente intenda inviare, integrare o correggere i dati omessi, incompleti o errati occorre compilare:

  • il quadro VP, se la dichiarazione è presentata entro febbraio (in tal caso, non va compilato il quadro VH o il quadro VV in assenza di dati da inviare, integrare o correggere relativamente ai trimestri precedenti al quarto);
  • il quadro VH (o VV), se la dichiarazione è presentata oltre febbraio.

Per quanto riguarda la compilazione dei campi 4 e 5 del rigo VP1, l’Agenzia delle Entrate evidenzia che:

  • la casella del campo 4 deve essere barrata se i dati indicati nel quadro si riferiscono alla liquidazione dell’IVA per l’intero gruppo;
  • il campo 5 deve essere compilato esclusivamente nei casi di operazioni straordinarie ovvero trasformazioni sostanziali soggettive avvenute nel corso dell’anno indicando la partita IVA del soggetto trasformato (società incorporata, scissa, soggetto conferente o cedente l’azienda, ecc.) nel modulo (o nei moduli) utilizzato per indicare i dati relativi all’attività da quest’ultimo svolta.

Si evidenzia infine che la compilazione di più modelli IVA, a causa della presenza di più quadri VP, non modifica il numero di moduli di cui si compone la dichiarazione, da indicare nel frontespizio.

Iscriviti alla newsletter