Liguria, il 15% del personale sanitario ha rifiutato il vaccino: Toti pensa all’obbligo

Alessandro Cipolla

15 Marzo 2021 - 11:38

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Giovanni Toti ha dichiarato che il 15% degli operatori sanitari in Liguria ha rifiutato di sottoporsi al vaccino anti-Covid: una percentuale alta, tanto che si parla di una legge regionale per l’obbligatorietà per chi è a contatto con i malati.

Liguria, il 15% del personale sanitario ha rifiutato il vaccino: Toti pensa all'obbligo

In Liguria il 15% del personale sanitario si è rifiutato di sottoporsi al vaccino anti-Covid. Ad annunciarlo è stato il Presidente di Regione Giovanni Toti , che è intervenuto sulle frequenze di Radio Capital.

Non sono pochi se si pensa che lavorano a contatto con pazienti fragili” ha poi aggiunto Toti, tanto che in Liguria torna così d’attualità una possibile legge regionale che vada a introdurre l’obbligo vaccinale per quel personale sanitario che lavora a contatto con i malati.

Chi cura persone fragili deve essere vaccinato - ha spiegato Giovanni Toti in un’altra intervista questa volta al Corriere della Sera - Se non vuole deve essere destinato ad altri incarichi”.

Vaccini obbligatori non solo per medici e infermieri, ma “anche per gli insegnanti” visto che sono “a contatto con ragazzi che non possono essere protetti, perché non è prevista vaccinazione per loro”.

Chi tra noi sanitari non si vaccina, potendo provocare una infezione, disattende ad un nostro dovere - ha pubblicato invece su Instagram il popolare infettivologo Matteo Bassetti - Fuori dagli ospedali i sanitari che non si vaccinano, la politica batta un colpo su quest’argomento”.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories