La Formula 1 sarebbe in trattative con Amazon per trasmettere lo streaming dei suoi Gran Premi. Lo ha rivelato Chase Carey, CEO di F1 nel corso di un’intervista rilasciata al Financial Times. Il prestigioso sport motoristico sta cercando di raggiungere un nuovo pubblico e l’opzione Prime Video viene presa seriamente in considerazione.

Formula 1 in trattative con Amazon per la trasmissione dei GP in Streaming

Secondo il massimo leader, i vertici della Formula 1 hanno avuto «discussioni sostanziali con Amazon e tutte le piattaforme digitali globali». In quello che lui vede come «un potenziale partner incredibilmente importante e un’opportunità per espandere e far crescere la nostra attività».

Se l’accordo si concretizzasse, Amazon avrebbe una delle massime attrazioni nel mondo dello sport. Un campo dove negli ultimi anni ha investito seriamente, con accordi come la trasmissione della National Football League negli Stati Uniti o le grandi partite di cricket in India.

Il Coronavirus ha causato problemi economici alla F1

Dopo la pandemia di coronavirus, la Formula 1 si trova in una situazione delicata. Il campionato ha registrato una perdita operativa di 363 milioni di dollari nei primi nove mesi del 2020, a causa della scarsa presenza del pubblico e della scarsa visibilità delle promozioni.

Per garantirne la redditività, Liberty Media ha iniettato 1.400 milioni di dollari ad aprile, ma il gruppo che possiede la Formula 1 è alla ricerca di un accordo che gli consenta di affrontare il futuro con una nuova strategia.

Non sarebbe irragionevole pensare che oltre a trasmettere i Gran Premi su Prime Video, l’accordo servirebbe a promuovere azioni specifiche o contenuti extra su Twitch. Ricordiamo infine che Amazon sarebbe in trattative anche con la Lega Calcio per trasmettere le partite del campionato di Calcio di Serie A dopo aver acquistato 16 partite di Champions League per il prossimo anno.