L’importanza del trading in demo

Redazione

26 Settembre 2011 - 21:37

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Come tutte le mode anche il trading attrae ogni giorno migliaia di neofiti in tutto il mondo attratti da voci di soldi facili, intuizioni potenzialmente geniali o più spesso ingenue illusioni.

Il trading è però un’attività che presenta almeno 3 punti critici:

  1. E’ complessa.
  2. Può generare addiction e forte stress.
  3. Mette a rischio i soldi di chi la pratica. Anche molti se ci si fa prendere la mano.

Soprattutto l’ultimo punto, come è ovvio, è decisivo nella valutazione dell’opportunità di imbarcarsi in un’attività del genere, che può dare molto a livello di emozioni e soddisfazione, ma allo stesso modo (e forse per gli stessi motivi) può rovinare e distruggere una persona.

Anche se l’adrenalina di essere sul mercato è molto spesso il vero e proprio «servizio» che il trader paga perdendo i propri soldi è anche vero che i rischi di addiction dovrebbero spingere chiunque a valutare molto attentamente anche solo l’opportunità di iniziare a fare trading.

Il giusto risultato di una valutazione del genere dovrebbe essere il seguente: se voglio fare trading devo rinunciare alle emozioni che può darmi, devo imparare ad essere freddo e ad operare in modo ordinato e disciplinato, quasi come se fossi una macchina pensante.

Come si arriva a ciò? Con un percorso molto lento e graduale che parte dall’uso delle demo ed approda la trading con denaro reale poco a poco, sempre con la disponibilità a fermarsi e fare un passo indietro.

Un percorso corretto ed ordinato è descritto nella guida «primi passi» di Forexinfo.it, clicca qui per leggerla oppure vai alla pagina delle demo.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories