Ita Airways: MSC e Lufthansa pronti all’acquisto? Lo scenario

Violetta Silvestri

25/01/2022

25/01/2022 - 12:59

condividi

Il colosso dei trasporti marittimi MSC e Lufthansa potrebbero acquisire la maggioranza di Ita Airways, neonata compagnia area italiana. La manifestazione di interesse è ufficiale: cosa aspettarsi?

Ita Airways: MSC e Lufthansa pronti all'acquisto? Lo scenario

MSC e Lufthansa comprano Ita Airways?

La manifestazione di interesse c’è ed è ufficiale, secondo quanto annunciato da una comunicazione della compagnia italiana nel tardo pomeriggio del 24 gennaio.

La Mediterranean Shipping Co. ha dichiarato che sta cercando una partecipazione di controllo nella newco nata sulle ceneri di Alitalia, attraverso un accordo che includerebbe anche Deutsche Lufthansa AG.

Quale scenario si apre per Ita Airways? Le novità.

MSC e Lufthansa interessate a Ita Airways: cosa aspettarsi?

La nota di Ita è stata esplicita nell’annunciare la manifestazione di interesse dei due partner con l’intento di
acquisire la maggioranza societaria:

“Il Gruppo MSC ha concordato con Lufthansa la sua partecipazione alla partnership a termini da definire durante la Due Diligence”

I due gruppi, a quanto si legge, desiderano comunque che il Governo italiano resti socio di minoranza. 90 giorni è il tempo di esclusiva indicato dai colossi dei trasporti per le valutazioni dell’operazione.

Nel comunicato, Ita si è detta soddisfatta “che il lavoro svolto in questi mesi per offrire le prospettive migliori alla società stia cominciando ad avere i risultati attesi, ovvero una compagnia riconosciuta valida per partner di calibro
internazionale sia sul trasporto passeggeri che sul cargo.”

Sarà compito del prossimo Cda aziendale esaminare la manifestazione di interesse.

Nel dettaglio, MSC ha dichiarato di voler lavorare “per una partnership con il Governo italiano e la compagnia Lufthansa come partner industriale del progetto...per attivare sinergie positive per entrambe le società sia nel settore cargo che passeggeri in cui il gruppo è leader a livello globale.”

Da evidenziare, la società con sede a Ginevra, di proprietà della famiglia italiana Aponte, è recentemente diventata la più grande linea di container al mondo in un settore pieno di liquidità dopo che la domanda di beni di consumo guidata dalla pandemia l’ha spinta verso l’anno più redditizio di sempre. MSC gestisce anche il terzo marchio di crociere più grande a livello globale.

Lufthansa aiuterebbe a sviluppare una strategia commerciale per il business. I dirigenti dell’azienda tedesca hanno affermato in precedenza che la rete della nuova compagnia aerea integrerebbe la propria, con l’hub di Roma di Ita, ad esempio, che porterebbe più passeggeri sui voli africani operati dalla sua unità Brussels Airlines.

La collaborazione nel Nord Atlantico neutralizzerebbe anche la concorrenza tra i voli di Lufthansa da Monaco e i servizi di Milano dell’azienda italiana.

Lufthansa sta uscendo dalle restrizioni sull’attività di fusione che sono arrivate con il suo salvataggio del governo da 9 miliardi di euro. La Germania possiede ancora una partecipazione, ma il più grande gruppo di compagnie aeree d’Europa ha rimborsato tutti i suoi prestiti statali, liberandolo per investimenti esteri se lo desiderasse.

Quale scenario per Ita?

L’accordo con questi grandi partner potrebbe annunciare un altro capitolo nella saga decennale della ricerca italiana di un valido vettore nazionale.

La manifestazione di interesse arriva mentre le compagnie aeree cercano di andare oltre il Covid-19, che ha schiacciato la domanda per due anni. La pandemia si è rivelata il colpo di grazia per Alitalia dopo che aveva già accumulato debiti.

Ita ha stabilito piani per modernizzare la flotta con un accordo per 59 jet Airbus. Tuttavia, il presidente esecutvo Altavilla ha affermato che l’azienda è troppo piccola per sopravvivere da sola, anche dopo che l’Italia le ha fornito oltre 700 milioni di euro circa tre mesi fa.

Secondo l’indiscrezione di Bloomberg, la transazione avrebbe un valore compreso tra 1,2 miliardi di euro e 1,5 miliardi di euro.

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.