Istat, vendite al dettaglio: cosa comprano gli Italiani?

A giugno l’indice delle vendite al dettaglio rilasciato dall’ISTAT ha segnato un aumento di 0.4 punti percentuali, diminuendo mediamente dell’1.7% rispetto al trimestre precedente.

In tempi di crisi gli italiani consumano di meno, cercano di risparmiare, ma a cosa non possono rinunciare?

Rispetto a maggio 2012, le vendite dei prodotti alimentari sono aumentate dello +0.2% e dello +0.4% per i prodotti non alimentari.

Mentre rispetto al giugno del 2011, si registra un aumento del +1.3% per i prodotti alimentari e una diminuzione del -1.4% per i beni non alimentari. Segno evidente che gli Italiani sono disposti a risparmiare su tutto, ma sull’alimentazione non si rinuncia mai alla qualità.

Dunque, cosa comprano gli Italiani?

A parte i prodotti alimentari, per i prodotti non alimentari si è registrato un calo, soprattutto nella vendita di suppellettili e arredamento, giornali, riviste e prodotti culturali, ma è stato registrato anche un calo nelle vendite di prodotti tecnologici e informatici.

Più modesto, rispetto agli altri, il calo semestrale delle vendite di prodotti da gioielleria, dettato probabilmente dall’idea che anche l’acquisto di un anello può rappresentare una forma di investimento in oro, soprattutto in questo particolare momento storico.

Dove fanno spesa gli Italiani?

Dal rapporto sulle vendite al dettaglio pubblicato dall’Istat emerge un dato curioso: per i prodotti alimentari gli Italiani preferiscono la grande distribuzione (grandi catene di supermercati e ipermercati) facendo sempre più affidamento sulle grandi catene di discount. Segno evidente che ormai, il made in italy e la produzione locale e artigianale è un lusso per pochi.

Per quanto riguarda i prodotti non alimentari, invece, gli Italiani continuano a preferire esercizi locali e imprese operanti su piccole superfici.

Fonte: ISTAT

Iscriviti alla newsletter Altre Rubriche

Argomenti:

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.