Ipo Dws: Deutsche Bank prezza le azioni

L’istituto di credito tedesco ha comunicato la forchetta di prezzo tra 30 e 36 euro ad azione per l’Ipo della sua controllata, la raccolta potrebbe toccare 1,88 miliardi di euro.

Ipo Dws: Deutsche Bank prezza le azioni

A pochi giorni dal debutto in Borsa di Dws, Deutsche Bank ha annunciato nuovi dettagli sull’attesa Ipo.

Come è noto, la controllata della banca tedesca debutterà il 23 marzo prossimo e nelle ultime ore l’istituto di credito ha comunicato l’intenzione di mettere sul mercato il 20% del capitale con un prezzo ad azione che oscilla tra i 30 e i 36 euro.

Rivelato anche uno dei futuri investitori: il gruppo assicurativo giapponese Nippon Life Insurance.

I dettagli dell’Ipo

Deutsche Bank non sta, dunque, perdendo tempo e la sua divisione di asset-management si avvia verso la quotazione, ormai vicinissima.

Di Dws verrà messo sul mercato il 20% del capitale anche se l’istituto tedesco fa sapere che in caso di una domanda particolarmente forte, la quota potrebbe aumentare di un altro 2,5%.

La forchetta di prezzo per ogni azione comunicata nelle scorse ore porta a individuare tra i 6 e i 7,2 miliardi di euro il valore della divisione che sta per esordire in Borsa.

Tra gli investitori che attendono l’Ipo Dws anche il gruppo assicurativo giapponese Nippon Life Insurance, che è pronto ad acquisire il 5%. Il colosso del Sol Levante contribuirà così alla distribuzione dei prodotti dell’istituto di credito tedesco e all’espansione della controllata tedesca in Asia.

La comunicazione sul valore dell’Ipo, è stata leggermente inferiore rispetto alle attese degli analisti:

“Si attendeva una valutazione fino a 8 miliardi di euro, quindi il range di prezzo fornito non è molto ambizioso. Si prevede tuttavia che le notizie siano positive dopo l’Ipo”,

ha commentato al Wall Street Journal Ufl Moritzen, gestore di portafoglio di Aramea Asset Management.

La strategia aziendale di Deutsche Bank

Il numero uno di Deutsche Bank, John Cyran, sta tentando di rilanciare l’istituto tedesco apportando una serie di tagli e cercando di incrementare i ricavi. E punta molto sull’Ipo di Dws, che rientra in questa strategia aziendale.

Un piano di rilancio severo, che non solo ha portato gli stessi dirigenti del gruppo bancario a non incassare neanche quest’anno i tradizionali bonus ma che prevede anche una corposa riduzione del personale.

Nell’unità della vendita al dettaglio, Cyran ha annunciato che taglierà fino a 6.000 posti di lavoro entro la fine del 2022. L’obiettivo del ceo del gruppo tedesco è quello di risparmiare circa 900 milioni ogni anno.

D’altronde, i conti del 2017 non sono stati positivi per l’istituto, che ha registrato una perdita di quasi 500 milioni.

Secondo gli analisti, l’offerta dovrebbe garantire alle casse di Deutsche Bank una cifra compresa tra 1,2 e 1,44 miliardi di euro ma la raccolta potrebbe arrivare a 1,88 miliardi se si considerano le eventuali quote aggiuntive.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Deutsche Bank

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Ufficio Studi Money.it -

Azioni Deutsche Bank, la fine del baratro è vicina?

Azioni Deutsche Bank, la fine del baratro è vicina?

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

Deutsche Bank: uno dei maggiori investitori liquida la sua intera partecipazione

Deutsche Bank: uno dei maggiori investitori liquida la sua intera partecipazione

Commenta

Condividi

Ufficio Studi Money.it -

Germania penalizzata dal sentiment di risk-off, l’economia potrebbe frenare bruscamente

Germania penalizzata dal sentiment di risk-off, l'economia potrebbe frenare bruscamente

Commenta

Condividi