Italia, l’industria affonda: sono i peggiori risultati di sempre. I settori più colpiti

L’industria italiana è crollata. Cosa è successo veramente nel mese di aprile secondo l’Istat

L’industria italiana è letteralmente crollata nel mese di aprile.

Una notizia non particolarmente sorprendente visto che nel periodo di riferimento il Belpaese ha chiuso i battenti a causa del lockdown imposto dal governo per arginare la diffusione del coronavirus.

Nonostante gli odierni dati dell’Istat non siano certo giunti come un fulmine a ciel sereno, però, il tracollo dell’industria d’Italia ha lasciato senza parole e ha alzato il velo su flessioni imponenti.

Industria Italia: i drammatici dati sul fatturato

Il fatturato del mese di riferimento ha messo a segno una flessione mensile (dunque in confronto a marzo) del -29,4% che, come si può osservare sul nostro Calendario Economico, si è confrontata con il precedente -25,8%.

Le cose non sono andate tanto meglio su base annua (rispetto ad aprile 2019), dove le vendite dell’industria italiana hanno registrato un tracollo del -46,9% che ha fatto i conti con l’ultimo -25,3%.

Ancora su base tendenziale, a resistere al tracollo è stato soltanto il settore farmaceutico (-0,2%), mentre a soffrire di più sono state le industrie tessili e di abbigliamento (-78,5%).


Fonte: Istat

Anche gli ordinativi affondano

Stando agli ultimi dati dell’Istat, anche gli ordini all’industria hanno subito delle flessioni a doppia cifra percentuale.

Nello specifico, su base mensile il crollo è stato del 32,2% (a fronte dell’ultimo -26,4%) mentre su base annua il tonfo è risultato di ben 49 punti percentuali (-26,6% il dato precedente).

Ancora su base tendenziale, il settore più colpito dalla flessione dell’industria è stato quello dei mezzi di trasporto (-71,2%), mentre il meno colpito è stato ancora quello dei farmaceutici (+1,5%).

Fonte: Istat

Il commento Istat

Nonostante i dati siano stati largamente anticipati da diversi analisti, essi hanno comunque dipinto un quadro drammatico per l’industria italiana di aprile, alzando il velo sui risultati peggiori mai registrati dall’Istat.

“Le misure di chiusura imposte a numerose attività industriali per il contenimento dell’epidemia di COVID-19 e la forte flessione della domanda rivolta alle imprese industriali hanno determinato un calo senza precedenti degli indici complessivi di fatturato e degli ordinativi. Il mese di aprile registra, infatti, i peggiori risultati per entrambe le serie storiche (disponibili da gennaio 2000), in termini sia congiunturali sia tendenziali.”


Fonte: Istat

Come molti avevano previsto, dunque, soprattutto nel mese di aprile l’industria italiana è stata drammaticalmente travolta dall’emergenza coronavirus.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories