ISEE minorenni genitori separati: il reddito dell’ex marito va inserito?

Lorenzo Rubini

19 Marzo 2021 - 10:31

condividi
Facebook
twitter whatsapp
ISEE minorenni genitori separati: il reddito dell'ex marito va inserito?

Non sempre è di semplice intuizione capire chi fa parte o no di un nucleo familiare, soprattutto quando ci sono figli minorenni di mezzo e soprattutto in un momento in cui la famiglia tradizionale è sostituita, in molti casi, da genitori non sposati, non conviventi, separati o divorziati.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno sono regolarmente separata.. Per cui nel mio stato di famiglia siamo inclusi io e i miei due figli minorenni. Percepisco regolarmente l’assegno di mantenimento x i figli.... La domanda è : «devo presentare isee minorenni o quello ordinario? Nel caso di isee minorenni devo inserire anche i redditi di mio marito?» ”

Isee minorenni e reddito ex marito

L’Isee minorenni va presentato ogni volta che il nucleo familiare è composto da un solo genitore e sia presente almeno un figlio con età inferiore ai 18 anni.

L’Isee minorenni, quindi, si deve presentare quando i genitori non risultano sposati (o non lo sono più a causa di separazione o divorzio) e non convivono tra di loro e serve per verificare se la situazione economica del genitore non convivente incide sul reddito del nucleo e se incide in che modo lo fa.

Il genitore non convivente con il figlio non viene attratto nel nucleo familiare della prole solo in determinate situazioni che ne determinano l’esclusione, in tutti gli altri, casi, invece, deve essere considerato ai fini ISEE.

Il genitore non convivente non rientra nell’Isee del nucleo familiare del figlio quando:

  • risulta essere sposato con una persona diversa dall’altro genitore (in questo caso si presenta un Isee minorenni che preveda una componente aggiuntiva rispetto al nucleo per la situazione economica del genitore non convivente)
  • risulta avere altri figli che non sono in comune con l’altro genitore (in questo caso si presenta un Isee minorenni che preveda una componente aggiuntiva rispetto al nucleo per la situazione economica del genitore non convivente)
  • versa assegno di mantenimento determinato dal giudice in sede di separazione o divorzio, nei confronti del figlio
  • ha perso la patria potestà sul figlio o quando il figlio è stato adottato (in questo caso non serve presentare Isee minorenni ma basterà Isee ordinario visto che il genitore è totalmente estraneo al nucleo familiare)
  • risulta estraneo economicamente ed affettivamente in base ad accertamenti dell’autorità giudiziaria (in questo caso non serve presentare Isee minorenni ma basterà Isee ordinario visto che il genitore è totalmente estraneo al nucleo familiare).

Nel caso che lei espone è necessario presentare Isee minorenni, in quanto nel suo nucleo familiare è presente un solo genitore (essendo l’altro separato) e due figli minori. I redditi del padre, in ogni caso non dovranno essere aggiunti visto che lo stesso versa assegno di mantenimento per i figli (nell’Isee andrà dichiarato, però, l’importo degli assegni percepiti a titolo di mantenimento per i figli).

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

# ISEE

Iscriviti alla newsletter

Money Stories