Huawei, è record storico: ricavi oltre 100 miliardi di dollari

I conti di Huawei hanno lasciato a bocca aperta: nonostante i problemi politici la società ha segnato nuovi record storici

Huawei, è record storico: ricavi oltre 100 miliardi di dollari

I conti di Huawei hanno lasciato il mercato intero a bocca aperta.

A calcare sul pedale dell’entusiasmo è stata la stessa società cinese, che ha parlato di progressi brillanti, da record storico, compiuti in un ambiente poco accogliente.

Negli ultimi mesi, infatti, Huawei è finita nell’occhio del ciclone non solo in America, dove Trump ha imposto un ban sulle sue infrastrutture di telecomunicazione, ma anche in Europa. Nelle ultime ore, però, le pronunce della Commissione europea hanno allontanato (almeno per il momento) lo spettro di un nuovo boicottaggio e hanno spostato il discorso sul tema della sicurezza.

Un clima certamente poco gradevole, che non ha però gravato significativamente sui conti 2018 di Huawei, archiviati con ottimi progressi sia sul fronte utili che sul fronte ricavi: entrambi i dati hanno messo a segno una crescita a doppia cifra percentuale.

Huawei: i conti 2018 sono da record

La società ha archiviato lo scorso anno con un aumento del fatturato che si è attestato a 721,2 miliardi di yuan, corrispondenti a 105,2 miliardi di dollari. Un risultato impressionante (è la prima volta che la società sfonda il muro dei 100 miliardi) che ha lasciato trapelare un miglioramento di 19,5 punti percentuali su base annua.

A sorprendere è stato anche l’utile netto, balzato del 25,5% a 59,3 miliardi di yuan (circa 8,8 miliardi di dollari americani).

Tra i dati più significativi emersi dai conti 2018 di Huawei sicuramente quelli sugli investimenti aziendali, indirizzati soprattutto sul settore ricerca e sviluppo (15 miliardi di dollari corrispondenti al 14,1% dei ricavi di vendita totali).

L’amministrazione Trump ha ripetutamente cercato di convincere gli alleati a boicottare Huawei con lo scopo di limitare se non impedire la sua partecipazione alla rivoluzione del 5G.

Mentre alcuni paesi come la Germania hanno ignorato gli Stati Uniti, altri come l’Australia e il Regno Unito hanno adottato un approccio più cauto nei confronti dell’azienda. I conti 2018 di Huawei, però, non hanno lasciato trapelare campanelli d’allarme. I risultati hanno strabiliato il mercato intero.

Argomenti:

Donald Trump Huawei

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1517 voti

VOTA ORA