HSBC: prima trimestrale 2019 supera le attese

Alessio Trappolini

03/05/2019

03/05/2019 - 11:06

condividi

HSBC si conferma la prima banca per asset in Europa e la più redditizia del Regno Unito grazie alla maggior diversificazione geografica che la differenzia dalle altre banche del Vecchio Continente

HSBC supera la prova della prima trimestrale 2019 e rafforza la sua posizione di banca più grande e redditizia del Regno Unito.

Nel primo trimestre 2019 HSBC ha realizzato un utile netto di 4,9 miliardi di dollari, in crescita del +31% rispetto allo stesso periodo del 2018. «L’andamento del primo quarter dell’anno ha beneficiato della crescita della divisione retail banking e wealth management, mentre sono rimaste in linea le altre divisioni», ha specificato John Flint, Chief Executive Officer del gruppo bancario.

Trimestrale 2019: primo quarter positivo per HSBC

I ricavi di HSBC sono cresciuti del 5,2% a 14,43 miliardi di dollari (da 12,7 miliardi di un anno fa) contenendo il calo del margine di interesse netto, sceso da 1,67 a 1,59%.

L’utile prima delle tasse è salito a 6,21 miliardi di dollari dai 4,76 miliardi dello stesso periodo del 2018, sopra la stima di 5,58 miliardi degli analisti pubblicata dalla banca.

Sul fronte patrimoniale il coefficiente Cet1 ratio è migliorato di 30 punti base rispetto a fine 2018: al 31 marzo scorso il Cet1 era pari al 14,3 per cento.

I risultati positivi del primo trimestre di HSBC sono stati sostenuti «dalla crescita delle attività asiatiche e dai minori costi», questi ultimi scesi del 12% rispetto ad un anno fa grazie anche all’assenza di costi legati a spese giuridiche presenti l’anno prima. L’insieme di questi elementi ha messo in secondo piano il debole andamento dell’investment banking.

In sintesi i dati della prima trimestrale 2019 di HSBC sono stati positivi:

  • Margine di interesse netto: 1,59%
  • Ricavi netti: 14,43 miliardi di dollari
  • Utile prima delle tasse: 6,21 miliardi di dollari
  • Cet1 ratio: 14,3%

Michael Hewson, Chief market analyst di CMC Markets UK, sottolinea la performance del margine d’interesse netto, sceso solo leggermente dall’1,67 all’1,59%. «Da questo punto di vista è un bene che HSBC abbia una presenza geografica così diversa da quella delle banche europee poiché i tassi di interesse negativi e la bassa volatilità hanno influito sulla capacità di generare profitti da parte di queste ultime».

A Londra le azioni HSBC sono positive: al momento della scrittura il prezzo del titolo è di circa 684 sterline britanniche, in rialzo del 2,4% sulla chiusura di ieri.

Argomenti

# HSBC

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.