Italia, l’allarme di Fitch: stime PIL tagliate allo 0,0%

Italia: le stime sul PIL del 2019 sono state nuovamente tagliate da Fitch a meno di un mese dalla precedente revisione. I motivi

Italia, l'allarme di Fitch: stime PIL tagliate allo 0,0%

Le stime sul PIL 2019 dell’Italia sono state nuovamente tagliate.

Ad operare l’ennesima revisione al ribasso sono stati gli analisti di Fitch che hanno fatto scattare un campanello d’allarme sulle condizioni dell’economia tricolore.

All’inizio di settembre era stata sempre Fitch a tagliare le stime sul PIL 2019 dell’Italia allo 0,1% giustificando la propria decisione con i dubbi relativi alla dimensione e alle caratteristiche degli aggiustamenti fiscali del 2020. A quanto pare le cose oggi sono peggiorate ulteriormente.

Fitch gela su PIL Italia: perché la nuova revisione

Nel formulare le sue ultime previsioni sull’andamento economico nostrano l’agenzia di rating ha ricordato come le attuali valutazioni delle condizioni di investimento siano ancora decisamente negative. L’apporto positivo del settore servizi continuerà ad essere oscurato dal progressivo indebolimento del “contesto esterno” e dalle incertezze di matrice politica.

Eppure, hanno continuato gli esperti, le stime sul PIL dell’Italia del 2019 sono state tagliate anche per altri motivi. La stagnazione economica si rifletterà negativamente sull’occupazione e a poco serviranno la crescita dei salari (comunque in frenata) e la fiducia dei consumatori. I finanziamenti alle imprese invece dovranno cercare di riprendersi.

Per tutte queste ragioni, l’agenzia ha scelto di tagliare le previsioni formulate meno di un mese fa e di portarle dallo 0,1% allo 0,0%. In altre parole il PIL 2019 dell’Italia rimarrà fermo per gli analisti.

La revisione delle stime non ha riguardato soltanto l’anno corrente. Per il 2020 Fitch ha portato il dato dal precedente 0,5% all’attuale 0,4% mentre per il 2021 ha parlato di un più evidente +0,6%.

“L’economia italiana continua a ristagnare, crescendo in uno solo degli ultimi cinque trimestri. La crescita zero nel secondo trimestre è inferiore alle nostre previsioni dello 0,1% di giugno. Ci aspettiamo che la crescita trimestrale resti compresa nel range 0%-0,1% per il prossimo futuro”.

Ovviamente, anche dopo la revisione delle stime di Fitch, il PIL dell’Italia continuerà a tenere con il fiato sospeso.

Argomenti:

Fitch Italia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories