Ferrari preoccupata per il Coronavirus

2 Marzo 2020 - 10:43

condividi

Cresce la preoccupazione tra gli addetti ai lavori della Formula 1 ed in particolare in casa Ferrari per il Coronavirus

Ferrari preoccupata per il Coronavirus

In vista dell’inizio del campionato mondiale di Formula 1 del 2020, il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, nei giorni scorsi ha manifestato non poche preoccupazioni a causa del Coronavirus che potrebbe mettere a rischio l’inizio del campionato che dovrebbe avvenire il prossimo 15 marzo a Melbourne con il Gran Premio dell’Australia.

Ferrari: Mattia Binotto preoccupato dal Coronavirus in vista del GP d’Australia

Mattia Binotto ha confermato che già attualmente ci sono stati grossi problemi per far arrivare alcuni ingegneri della Ferrari ai test pre stagionali che si sono disputati nei giorni scorsi a Barcellona, trovandosi nelle zone rosse in cui l’epidemia sta imperversando. Le cose si potrebbero complicare ulteriormente in Australia nel caso in cui il Coronavirus dovesse diffondersi ulteriormente. Il numero uno della Ferrari chiede alla Fia e a Liberty Media maggiori certezze e maggiore chiarezza in vista del primo Gran Premio stagionale.

In particolare Binotto dice di sentire una certa responsabilità nei confronti dei suoi dipendenti che devono essere messi nelle condizioni di lavorare senza mettere a rischio la propria salute. Gli stessi timori di Mattia Binotto in vista del Gran Premio di Formula 1 d’Australia li ha espressi nelle scorse ore anche il boss del team Alpha Tauri, Franz Tost. Infatti anche questo team ha sede in Italia.

Vedremo dunque come si evolverà la situazione in Formula 1. Al momento sembra che il Gp d’Australia sia confermato ma ovviamente da qui al 15 marzo tante cose potrebbero cambiare. Basti pensare a quello che è accaduto in Qatar dove si sarebbe dovuto svolgere il primo MotoGP della stagione che invece proprio causa del Coronavirus non si è disputato.

Argomenti

Iscriviti a Money.it