Fauci su Biden: “Sta prendendo la questione coronavirus molto seriamente”

Marco Ciotola

1 Marzo 2021 - 23:25

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Per Anthony Fauci l’amministrazione Biden sta prendendo «molto sul serio» il problema del coronavirus, in particolare per quel che riguarda le nuove varianti

Fauci su Biden: “Sta prendendo la questione coronavirus molto seriamente”

Joe Biden? “Sta prendendo la questione coronavirus molto seriamente”. Lo sostiene il massimo esperto di malattie infettive, Anthony Fauci, in una dichiarazione che può dirsi opposta rispetto quanto trapelato dall’esperto nel corso dell’amministrazione Trump.

Per contro, l’amministrazione Biden sta seguendo con attenzione in particolare l’emergere di un nuovo ceppo di coronavirus a New York secondo Fauci, tuttora consigliere medico capo alla Casa Bianca.

Il nuovo ceppo al quale fa riferimento è quello che i ricercatori chiamano B.1.526, e si sta rapidamente diffondendo nella Grande mela, con una mutazione che secondo molti può diminuire l’efficacia dei vaccini.

La variante è apparsa per la prima volta a novembre e ora rappresenta circa un caso su quattro a New York, secondo quanto rivelato dal Times.

Fauci approva impegno di Biden su coronavirus

Per Anthony Fauci il nuovo temuto ceppo potrebbe aver avuto origine a Washington Heights, un quartiere nella zona alta di Manhattan, prima di diffondersi in altri distretti.

Ha quindi lanciato una vera e propria raccomandazione all’indirizzo dei funzionari statunitensi, invitati a “tenere d’occhio” la variante e la possibilità che possa resistere ai trattamenti anticorpali e ai vaccini:

Ma ha espresso pochissimi dubbi sull’impegno dell’esecutivo Biden, invertendo una rivalità e un disaccordo con l’esecutivo divenuti quasi routine nell’era Trump:

“Stiamo sicuramente prendendo molto sul serio la variante di New York, la B.1.526. Settantamila casi al giorno rappresentano un passo avanti rispetto quanto si registrava solo pochi mesi fa. Ma vi prego di ascoltarmi chiaramente: a questo livello di diffusione delle varianti, rischiamo sul serio di perdere tutto il terreno guadagnato con fatica.”

Oltre al ceppo denominato B.1.526, a New York sono in monitoraggio altre quattro varianti; solo nelle ultime 24 ore il CDC ha identificato 2.400 casi della variante B.1.1.7, identificata per la prima volta nel Regno Unito.

In più, sono stati segnalati 53 casi del ceppo B.1.351 dal Sud Africa e 10 casi di P.1, una variante identificata per la prima volta in Brasile.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter