Euro 2020, partite dell’Italia a Roma: come comprare i biglietti e chi può accedere

Alessandro Cipolla

25/05/2021

31/08/2021 - 12:28

condividi

Roma ospiterà quattro incontri di Euro 2020 tra cui tutte le partite del girone dell’Italia: chi potrà accedere allo stadio e come comprare i biglietti.

Roma ospiterà regolarmente le quattro gare di Euro 2020 previste. La decisione è stata presa direttamente da Mario Draghi che, bypassando il Cts, ha comunicato il disco verde alla sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali.

Slittati di un anno a causa del Covid, questi Europei di calcio che prenderanno il via il prossimo 11 giugno saranno i primi in versione itinerante, con dodici città (tra cui Roma) che ospiteranno le partite della manifestazione.

Entro il 19 aprile l’Italia, al pari degli altri Paesi ospitanti, doveva dare garanzie all’Uefa per l’apertura degli stadi almeno per il 25% della loro capacità. Con il via libera da parte del Governo, Roma adesso è sicura di non venire esclusa dalla kermesse.

Ma come comprare i bilgietti per le partite dell’italia a Roma e chi può accedere agli stadi che ospitano gli incontri di Euro 2020? Ecco una semplice guida dove potrete trovare tutte le informazioni a riguado.

Euro 2020: le partite dell’Italia a Roma

Non ci saranno brutte sorprese per Roma che così, come da programma, ospiterà regolarmente le quattro partite previste di Euro 2021 tra cui anche il match inaugurale dell’11 giugno.

Lo stadio Olimpico vedrà scendere in campo l’Italia in tutte e tre le partite del proprio girone, oltre a un quarto di finale dove però non saranno impegnati gli Azzurri anche se dovessero proseguire nel loro cammino.

Questi sono gli incontri che si terranno allo stadio Olimpico di Roma:

  • Turchia-Italia, 11 giugno ore 21 (match inaugurale)
  • Italia-Svizzera, 16 giugno ore 21
  • Italia-Galles, 20 giugno ore 18
  • Quarto di finale, 3 luglio ore 21


Scongiurato il rischio per l’Italia di non disputare in casa le partite del proprio girone, la finale di Euro 2020 si svolgerà invece l’11 luglio in Inghilterra nello storico impianto londinese di Wembley.

Chi potrà assistere alle partite

La Uefa per le città ospitanti di Euro 2020 ha posto come conditio sine qua non l’apertura degli stadi almeno per il 25% della propria capienza. Il Governo italiano, superando le ritrosie del Cts, ha garantito l’accesso del pubblico allo stadio Olimpico.

Saranno così almeno 15.900 gli spettatori che potranno assistere alle quattro partite previste nella capitale. Difficile al momento ipotizzare che possa essere prmessa una capienza maggiore.

Stando al Corriere dello Sport, l’Uefa vorrebbe una manifestazione “Covid-free”, con tutti i calciatori impegnati vaccinati e l’ingresso allo stadio riservato solamente a chi è già immunizzato.

Viste le campagna di vaccinazione che in tutta Europa stanno procedendo in maniera più lenta del previsto, c’è il rischio così facendo di creare una forte discriminazione tra le varie categorie di cittadini. Ancora però non sono state prese decisioni definitive a riguardo.

La certezza è che a ogni possessore dei biglietti sarà assegnato uno slot di 30 minuti per entrare allo stadio e si dovrà sempre sempre indossare la mascherina. Altre misure possono prevedere il controllo della temperatura o test rapidi per il COVID-19, ma ogni stadio potrebbe presentare lievi differenze dagli altri.

Come comprare i biglietti di Euro 2020

Visto lo slittamento di un anno, chi in precedenza aveva già acquistato un biglietto di uno degli incontri dell’Europeo può, entro il 22 aprile 2021, restituire il proprio tagliando che poi verrà rimborsato.

Al momento è possibile acquistare i bigietti nei vari canali, fan club della Nazione o vendita libera, ma l’Uefa deve ancora calcolare il numero dei posti disponibili in base alla capienza dell’impianto e ai tagliandi che sono stati confermati.

Una volta chiuso il Portale per il rimborso dei biglietti, UEFA calcolerà il numero di biglietti rimanenti per partita e per categoria - si legge nel sito - In caso di partite in cui ci sono più biglietti venduti rispetto alla nuova capienza concordata, UEFA eseguirà un sorteggio per ordine e per partita per determinare quali biglietti rimangono validi”.

Per quanto riguarda le sedi, le quattro partite previste a Bilbao si terranno invece a Siviglia. L’altra città che ha alzato bandiera bianca è Dublino: le tre partite dei gironi si giocheranno a San Pietroburgo, mentre l’ottavo di finale a Londra.

Le altre città che ospiteranno le partite di Euro 2020 sono queste: Amsterdam, Baku, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Glasgow, Monaco, Londra e Roma.

A Budapest la capienza garantita sarebbe del 100%, a San Pietroburgo e Baku del 50%, a Londra almeno del 25% mentre ad Amsterdam, Glasgow, Bucares, Roma e Copenhagen tra il 25 e il 33%.

Infine Londra avrà una capienza del 25% e Monaco del 22%. Per chi volesse viaggiare, naturalmente si deve tenere a mente che occorre sempre rispettare le norme sanitarie in vigore nei vari Paesi.

Argomenti

# Italia
# Roma

Iscriviti a Money.it