Emoji: come avere le faccine di iPhone su Android

Redazione Tecnologia

1 Febbraio 2022 - 16:42

condividi

Come avere le faccine di iPhone su smartphone Android: ecco come scaricare le emoji di iOS su Samsung, Huawei e Xiaomi e personalizzare la tastiera.

Emoji: come avere le faccine di iPhone su Android

Siete utenti Android ma volete avere le emoji di iPhone sul vostro device? Non siete gli unici: moltissimi possessori di smartphone Android non sono soddisfatti del set di emoji predefinito e desiderano usare le emoji iOS, a loro detta più belle, varie ed espressive. Pensiamo alle nuove e originali emoji di iPhone con iOS 15.4, come la faccina che si commuove, quella che si scioglie, l’uomo primitivo, la bocca che si morde il labbro, la mano che fa il gesto del quanto costa e il cuore, e anche l’uomo in gravidanza.

Avere le emoji di Apple su Android è un desiderio soprattutto di chi è dotato di un vecchio telefono non aggiornato: in questo caso gli utenti sono costretti a utilizzare emoji progettate tanto tempo fa perché i loro device non possono installare le versioni più recenti di Android.

Qui vi spieghiamo come avere le emoji di iPhone su Android: tutti i metodi e come funzionano.

Come avere le emoji di iPhone su Android

Il primo metodo di cui vi parliamo, quello più semplice e immediato, non prevede il root del telefono. Tenete a mente che i passaggi possono variare in base alla marca e al modello di smartphone.

Dovrete installare un’app per tastiere emoji: su Google Play Store ce ne sono tante, scegliete quelle con il voto più alto e le migliori recensioni degli utenti. Sebbene nessuna di queste emoji keyboard sia perfettamente uguale a quella di Apple, molte sono molto simili.

  • Vai su Google Play Store
  • Cerca Tastiere emoji, scegli quella che più ti convince e premi Installa
  • Apri impostazioni e vai su Sistema > Lingua e tasti > Tastiera virtuale
  • Seleziona Gestisci tastiere
  • Attiva la levetta dell’app scaricata e tocca su OK.

Quando apri un’app che mostra la tastiera, tocca l’icona e nella schermata Cambia tastiera seleziona la nuova tastiera emoji installata.

Un’app gratuita che può installare chi ha uno smartphone Samsung, Xiaomi o Huawei per avere le emoji iPhone sia su WhatsApp che su Instagram è zFont 3. Una volta installata bisogna concederle il permesso di accedere alla memoria interna del dispositivo per poter scaricare il pacchetto di emoji.

Emoji iPhone su Android: metodo #2

Per avere le emoji di iPhone su Android potrebbe essere necessario ricorrere ad alcune operazioni preliminari, come attivare i permessi di root, operazione che può variare a seconda dello smartphone in vostro possesso, e scaricare alcune APK dedicate.

Insomma, occorre essere un po’ smanettoni in merito ma niente di preoccupante e che non sia alla portata di tutti.

Emoji Switcher è tra i metodi in questione: bisogna attivare i permessi di root tramite le impostazioni e scaricare quindi l’app su smartphone Android. Una volta aperta vi sarà sufficiente accedere al menu a tendina e, dopo aver selezionato l’opzione iOS, settarle sul vostro device.

Premere il tasto Consenti (Allow) per confermare i cosiddetti permessi di root. Conclusa questa breve operazione, se andata a buon fine, dovreste trovare le faccine direttamente all’interno della tastiera Gboard presente sul vostro smartphone.

Scaricare le APK disponibili online per ottenere le emoji di iPhone su smartphone Android può esporre il dispositivo ad alcuni rischi, ma tantissimi utenti adottano in totale sicurezza questa soluzione per cui a voi la scelta sul rischiare o meno.

Per scaricarle vi serviranno ovviamente l’approvazione ai permessi di root e per attivarli, vi ricordiamo, è necessario fare riferimento alle impostazioni del vostro device e alle sezione “origini sconosciute”

Se tutti questi metodi non vi hanno convinto, la soluzione unica resta la più costosa: acquistare un iPhone, dotato nativamente (accanto a iPad) delle faccine codificate per il sistema operativo.

Argomenti

# iPhone
# App
# Emoji

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it