Quanto guadagna Elisabetta Casellati? Stipendio e biografia della Presidente del Senato

Alessandro Cipolla

26 Gennaio 2022 - 15:18

condividi

Lo stipendio e la biografia di Maria Elisabetta Alberti Casellati, la Presidente del Senato che viene data in corsa anche per l’elezione del prossimo Presidente della Repubblica.

Quanto guadagna Elisabetta Casellati? Stipendio e biografia della Presidente del Senato

Maria Elisabetta Alberti Casellati è la Presidente del Senato nella XVIII legislatura ma, con le elezioni del Presidente della Repubblica in corso, non è da escludere un suo possibile trasloco al Quirinale.

Quella di Elisabetta Casellati a Palazzo Madama non è stata comunque una nomina come tutte le altre: l’esponente di Forza Italia è infatti la prima donna a guidare il Senato della Repubblica.

Vediamo allora la biografia e la storia politica di Elisabetta Casellati, dando uno sguardo anche allo stipendio percepito e ai guadagni della Presidente del Senato.

La biografia di Maria Elisabetta Alberti Casellati

Maria Elisabetta Alberti è nata a Rovigo il 12 ottobre del 1946. Figlia di un partigiano di idee liberali, la sua è una famiglia nobile di rango marchionale. Sposata con l’avvocato Giambattista Casellati, da cui ha acquisito il cognome, ha due figli Ludovica (giornalista) e Alvise (avvocato e direttore d’orchestra).

Dopo essersi trasferita da Rovigo a Padova, la Alberti Casellati si laurea prima in Giurisprudenza presso l’Università di Ferrara e poi in Diritto Canonico alla Pontificia Università Lateranense.

Dopo gli studi si è iscritta all’albo dell’ordine degli avvocati, cimentandosi anche con la politica aderendo fin dalla sua fondazione nel 1994 a Forza Italia, partito tra le cui fila verrà eletta senatrice per la prima volta proprio nelle elezioni di quell’anno.

Tranne che nel 1996 quando non venne eletta, per il resto Maria Elisabetta Alberti Casellati ha sempre preso parte come senatrice a tutte le legislature della cosiddetta Seconda Repubblica e sempre tra i ranghi di Forza Italia.

Per gli azzurri è stata vice capogruppo e sottosegretaria alla Salute dal dicembre 2004 al maggio 2006. Nell’ultimo governo Berlusconi poi è stata sottosegretaria alla Giustizia dal maggio 2008 al novembre 2011.

Nella scorsa legislatura, oltre a essere capogruppo di Forza Italia nella Giunta delle Elezioni e del Regolamento e della I Commissione Affari Costituzionali del Senato, sempre in quota forzista è stata nominata nel settembre del 2014 come membro del Consiglio Superiore della Magistratura.

Dopo essere stata nuovamente eletta a Palazzo Madama nelle elezioni del 4 marzo, Maria Elisabetta Alberti Casellati è stata eletta con 240 voti su 319 come ventiduesimo Presidente del Senato, risultando essere così la prima donna a ricoprire questo incarico.

Lo stipendio e i guadagni

Così come avviene per il Presidente della Repubblica, anche chi viene designato per guidare il Senato deve rispettare questo tetto dei 240.000 euro annui imposto a tutti i pubblici dipendenti.

Ma quanto guadagna allora la seconda carica dello Stato? Vediamo nel dettaglio come è suddiviso lo stipendio mensile del Presidente del Senato e a quanto ammonta il compenso annuo.

  • Indennità di parlamentare - 5.000 euro
  • Diaria - 3.503 euro
  • Rimborso spese - 3.690 euro
  • Indennità d’ufficio - 4.223 euro

In totale quindi il Presidente del Senato percepisce mensilmente 16.416 euro. Moltiplicata questa cifra per i dodici mesi dell’anno si arriva a un totale complessivo annuo di 196.992 euro, una somma quindi che rientra perfettamente nel limite dei 240.000 euro imposto per legge.

Nella sua ultima dichiarazione dei redditi pubblicata, quella del 2021 che si rifà al 2020 come periodo di imposta, Elisabetta Casellati ha dichiarato un reddito imponibile pari a 255.970 euro.

Elisabetta Casellati
Dichiarazione dei redditi 2021

Nella dichiarazione dei redditi del 2018 che si riferisce al 2017, quando era anche membro del Consiglio Superiore della Magistratura, il reddito imponibile invece è stato di 414.216 euro.

Elisabetta Casellati
Dichiarazione dei redditi 2018

Iscriviti a Money.it