Elezioni Barletta 2022: data, candidati e sondaggi

Alessandro Cipolla

18 Maggio 2022 - 12:07

condividi

La guida alle elezioni amministrative Barletta 2022: la data ufficiale del voto, chi sono i candidati in corsa, la legge elettorale con cui si eleggerà il sindaco e cosa dicono i sondaggi.

Elezioni Barletta 2022: data, candidati e sondaggi

Si scaldano i motori in vista delle elezioni amministrative Barletta 2022, che si terranno in data domenica 12 giugno insieme ai cinque referendum sulla giustizia che hanno ottenuto il disco verde da parte della Corte costituzionale.

Elezioni queste a Barletta che si sono rese necessarie dopo che l’ex sindaco Cosimo Cannito è stato sfiduciato a metà ottobre, con le urne che così torneranno ad aprirsi con un anno di anticipo. In totale saranno quattro i candidati in corsa.

Nonostante tutto, per il centrodestra sarà ancora in campo Cosimo Cannito mentre il centrosinistra ha scelto di puntare su Santa Scommegna. Il Movimento 5 stelle andrà per conto proprio con Maria Angela Carone, con Italia viva che invece appoggerà Carmine Doronzo.

In attesa dei sondaggi ufficiali, appare probabile che servirà un ballottaggio per eleggere quello che sarà il prossimo sindaco di Barletta.

ELEZIONI BARLETTA 2022: LA GUIDA

Elezioni amministrative Barletta 2022: la data

Le elezioni amministrative a Barletta nel 2022 si terranno in data domenica 12 giugno insieme ai cinque referendum sulla giustizia. Se nessuno dei candidati dovesse raggiungere il 50% al primo turno, allora ci sarà un ballottaggio domenica 26 giugno.

Per quanto riguarda gli orari, i seggi saranno aperti dalle ore 07:00 fino alle ore 23:00. Una volta chiuse le urne ci sarà prima lo spoglio per quanto riguarda i cinque referendum in programma e poi, a partire dalle ore 14:00 di lunedì 13 giugno, inizierà lo scrutinio delle amministrative.

In queste elezioni amministrative in totale si voterà in circa mille Comuni, tra cui anche quattro capoluoghi di regione: Genova, Palermo, Catanzaro e L’Aquila. In Puglia l’altro capoluogo di provincia al voto è Traranto.

La legge elettorale

Fatta eccezione per le regioni a statuto speciale dove possono esserci dei cambiamenti, la legge elettorale delle elezioni amministrative in Italia è di stampo maggioritario per quanto riguarda l’elezione del sindaco, mentre la ripartizione dei consiglieri avviene in maniera proporzionale.

Essendo Barletta un Comune con più di 15.000 abitanti, se nessun candidato al primo turno dovesse ottenere la maggioranza assoluta allora si procederà a un ballottaggio tra i due più votati. Nel caso si dovesse verificare una perfetta parità nel testa a testa, sarà eletto sindaco il candidato più anziano.

Per garantire la formazione di una maggioranza solida e di conseguenza una sostanziale governabilità, alle liste collegate al candidato sindaco risultato vincitore verrà attribuito il 60% dei seggi. I restanti posti nel Consiglio verranno poi assegnati alle altre liste in maniera proporzionale attraverso il “metodo D’Hondt”.

Alla divisione dei seggi, si andranno a eleggere nel totale 32 consiglieri escluso il sindaco, saranno ammesse tutte le liste e i gruppi di liste di candidati che avranno superato la soglia di sbarramento del 3% dei voti validi.

Per quanto riguarda le modalità di voto, nei comuni con più di 15.000 abitanti è ammesso il voto disgiunto, con l’elettore che potrà esprimere fino a due preferenze mantenendo però la parità di genere (un uomo e una donna).

I candidati

In totale sono quattro i candidati in corsa in queste elezioni amministrative a Barletta. Vediamo allora chi sono e da quali partiti e lista saranno sostenuti alle urne il prossimo 12 giugno.

  • Cosimo Cannito: Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Mino Cannito sindaco, Barletta nel centro, Amico, Barletta nel cuore.
  • Maria Angela Carone: Movimento 5 stelle.
  • Carmine Doronzo: Italia viva, Coalizione civica per la città futura-Sinistra Italia, Barletta in comune, Barletta sicura.
  • Santa Scommegna: Partito democratico, Emiliano sindaco di Puglia, Barletta popolare, Cantiere Puglia per Emiliano, Con, Lista del Sindaco Scommegna.

Dopo che in Consiglio comunale lo scorso 14 ottobre è passata una mozione votata da 19 consiglieri, a Barletta il sindaco di centrodestra Cosimo Cannito è stato sfiduciato neanche quattro anni dopo il successo al primo turno alle elezioni del 2018.

Nonostante il ribaltone subito, Cannito a metà febbraio ha annunciato la sua volontà di presentarsi anche in queste elezioni 2022, con l’ex sindaco che sarà sostenuto da tutti i partiti del centrodestra.

Sarà invece diviso il centrosinistra. Ha fatto la sua scelta anche il Partito democratico, la candidata sindaco a Barletta che è Santa Scommegna. Per conto proprio invece il Movimento 5 stelle con Maria Angela Carone nelle vesti di aspirante sindaca.

Infine c’è Carmine Doronzo che sarà sostenuto da quella che è stata denominata Coalizione alternativa: oltre a Italia viva, ne fanno parte pure Barletta in Comune, Sinistra italiana e Barletta sicura.

Iscriviti a Money.it