Disney: obbligo vaccinazione per i dipendenti entro settembre

Marco Ciotola

01/08/2021

06/09/2021 - 11:17

condividi

La compagnia chiede ai dipendenti degli Stati Uniti di vaccinarsi entro la fine di settembre

Disney ha annunciato nella giornata di ieri che chiederà a tutti i suoi dipendenti degli Stati Uniti che non appartengono al sindacato la completa vaccinazione contro il coronavirus entro la fine di settembre.

Una richiesta - probabilmente identificabile come obbligo - che la compagnia fa in un momento in cui gran parte della sua forza lavoro è ancora in smartworking.

Proprio per questo, prima del rientro in ufficio o in “qualunque sito Disney”, dovranno fornire certificazione delle somministrazioni effettuate.

L’azienda ha avviato conversazioni con i sindacati che rappresentano gli altri suoi dipendenti, in particolare quelli che lavorano all’interno dei parchi a tema.

Disney spinge sui vaccini

Nel motivare la sua decisione, la compagnia ha spiegato che i vaccini rappresentano “lo strumento migliore che tutti noi abbiamo per aiutare a controllare questa pandemia e proteggere i nostri dipendenti”.

Un avviso che arriva poco dopo la richiesta da parte della società agli ospiti dei parchi a tema di indossare la mascherina mentre si trovano al chiuso nei suoi parchi a tema, indipendentemente dal vaccino.

Questa politica è stata messa in atto dopo che il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno invertito la rotta, raccomandando alle persone completamente vaccinate di ricominciare a indossare le mascherine al chiuso, nei luoghi ad alto tasso di trasmissione di Covid.

Luoghi che includono stati come la California e la Florida, dove si trovano molti parchi Disney. Il CDC ha di recente annunciato che la Variante Delta - in diffusione in tutto il mondo - è contagiosa come la varicella.

Sembra in più avere una finestra di trasmissione più lunga rispetto al ceppo originale di Covid-19 e può far ammalare le persone anziane anche se sono completamente vaccinate.

Altre aziende che hanno istituito nuove politiche relative alla vaccinazione includono per ora colossi del calibro di Google, Facebook e Walmart.

Iscriviti a Money.it