Digital Italy 2020: il report che racconta la digitalizzazione del Paese

Si terrà dal 19 al 21 ottobre 2020 il Digital Italy Summit 2020, l’evento ideato per parlare di innovazione digitale in Italia. Durante il forum sarà presentato anche il Digital Italy Summit, il report sullo stato della digitalizzazione in Italia.

Digital Italy 2020: il report che racconta la digitalizzazione del Paese

La digitalizzazione diventa sempre più un elemento chiave per la crescita del Paese, un nodo centrale per lo sviluppo dell’economia in questo periodo di pandemia. Proprio sulle nuove sfide digitali, sugli scenari futuri del marcato e sugli interventi da attuare per lo sviluppo digitale si incentrerà il Digital Italy Summit 2020, evento del quale Money.it è mediapartner.
In questa edizione si è deciso di porre l’attenzione soprattutto sulle possibili implicazioni legate all’utilizzo delle tecnologie digitali durante la diffusione della pandemia.

L’Italia, nel momento di massima emergenza, è riuscita a non bloccarsi totalmente, dal punto di vista produttivo e dei servizi, proprio grazie alla tecnologia digitale. Proprio guardando a questo scenario si è deciso di impostare i cinque tavoli di confronto pensati per l’evento, che si articolerà in un ciclo di web conference a cui prenderanno parte esponenti qualificati del mondo produttivo, accademico e della Pubblica Amministrazione.
Ad aprire i lavori sarà il Ministro della Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone, che prederà parte alla cerimonia di apertura e presenterà il Rapporto Annuale sullo Stato e le Prospettive dell’Innovazione Digitale del nostro Paese.

Digital Italy Summit: il rapporto 2020

Per dare omogeneità al rapporto che sarà stilato le aree tematiche sono stati raggruppate in cinque parti che approfondiranno il tema dello stato della digitalizzazione nel nostro Paese. La divisione del Rapporto Annuale sarà la seguente:

  • Parte I, Lo scenario macroeconomico e del mercato digitale nell’anno della pandemia: in questa sezione si approfondirà la situazione creatasi in Italia in seguito alla pandemia e si cercherà di delineare delle possibili linee di intervento per riuscire ad affrontare al meglio questo momento.
  • Parte II, Che modelli organizzativi adottare e quali interventi concreti per semplificare la PA, i suoi corpi organizzativi e le sue procedure: questa parte del rapporto si concentrerà sugli aspetti legati all’attività e all’organizzazione della Pubblica Amministrazione.
  • Parte III, L’agenda digitale, le piattaforme pubbliche e l’innovazione dei territori: in questa sezione si tratterà degli interventi da attuare a livello degli enti territoriali. Durante il tavoli di confronto che saranno attivi al Digital Italy Summit verranno spiegati esempi virtuosi e si racconteranno iniziative intraprese dagli enti.
  • Parte IV, L’ecosistema 5G, il cloud, le infrastrutture TLC e il contract tracing: dall’emergenza al sostegno della ripartenza: si cercherà di portare alla luce il ruolo della tecnologia non solo nella fase emergenziale, ma anche negli scenari futuri.
  • Parte V, L’innovazione sostenibile: imprese, ambiente, economia circolare: si affronteranno tematiche rivolte principalmente a comprendere quali aspetti innovativi legati alla produzione e all’organizzazione del lavoro possono giovare maggiormente dalle implementazioni tecnologiche.

Ai tavoli di confronto prenderanno parte non solo amministratori delegati di grandi realtà italiane, come ad esempio TIM, Acea, Saipem, ING, Tiscali, ma anche sindaci e figure del Governo. Parteciperanno infatti alle web conference: Carlo Cottarelli e Roberto Gualtieri. Tra i grandi nomi del Digital Italy Summit si legge anche quello dell’architetto Stefano Boeri, dell’Amministratore Delegato, TIM e Vice Presidente Confindustria, Luigi Gubitosi, del Presidente dell’AGICOM, Giacomo Lasorella e del giurista Sabino Cassese.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories