Dentista sociale 2017: ultime novità

icon calendar icon person
Dentista sociale 2017: ultime novità

Dentista sociale 2017: prestazioni a sostegno del reddito da parte dei dentisti. Cos’è il dentista sociale, come funziona e chi può aderire. Vediamo nel dettaglio tutte le informazioni utili.

Dentista sociale 2017: prestazioni a sostegno del reddito. Ecco tutte le ultime novità.

Cosa si intende per dentista sociale nel 2017? In cosa consiste la prestazione? A chi è rivolta?

Di seguito una spiegazione chiara e dettagliata sui requisiti per accedere al servizio del dentista sociale, le prestazioni usufruibili dal cittadino con annesso listino dei prezzi e, infine, la sezione del sito ufficiale del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali nella quale è possibile ricercare gli studi che aderiscono all’iniziativa.

Vediamo nel dettaglio tutte le informazioni utili sulla prestazione a sostegno del reddito nel 2017 inerente al dentista sociale.

Dentista sociale 2017: ultime novità

La prestazione a sostegno del reddito del dentista sociale non è un’iniziativa avviata dal 2017, bensì è nata da un Accordo sottoscritto nel luglio del 2009 tra il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, le associazioni ANDI (Associazione Nazionale dei dentisti Italiani) e OCI (Odontoiatri Cattolici Italiani).

PDF - 241.7 Kb
Accordo tra il Ministero del lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, ANDI e OCI
Cliccare per eseguire il download

L’accordo dell’odontoiatria sociale è, dunque, una prestazione a sostegno delle famiglie con basso reddito ISEE.

Dentista sociale 2017: requisiti e prestazioni

Per accedere alla prestazione a sostegno del reddito nel 2017 inerente al dentista sociale, è necessario rispondere ad alcuni requisiti:

  • i cittadini che hanno un reddito ISEE inferiori agli 8.000 euro annui;
  • donne in gravidanza;
  • i cittadini che sono esenti dal pagamento del ticket sanitario;
  • i cittadini in possesso della social card.

Di seguito le prestazioni odontoiatriche, in ordine di prezzo, alle quali si può accedere:

  • otturazione di molari e premolari: 25 euro a dente;
  • estrazione del dente: 60 euro;
  • ablazione del tartaro: 80 euro;
  • insegnamento della corretta pratica dell’igiene orale: 80 euro;
  • visita odontoiatrica: 80 euro;
  • protesi parziale: 550 euro;
  • protesi totale: 800 euro.

Dunque, non tutte le prestazioni odontoiatriche sono accessibili attraverso l’Accordo dell’odontoiatria sociale.

Dentista sociale 2017: studi convenzionati

Attraverso il sito del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, costantemente aggiornato, è possibile cercare, tra i 4487 studi odontoiatrici hanno già aderito all’Accordo firmato con il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali lo studio per Regione, Provincia, Comune, CAP o cognome del dentista.

Per ulteriori informazioni, si può contattare il numero verde gratuito 800.911.202.

Chiudi X