Criptovalute: Bitcoin riprende quota, Ethereum tocca i massimi storici

Pierandrea Ferrari

25 Gennaio 2021 - 17:39

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Dopo gli scossoni delle ultime settimane, il comparto delle criptovalute inizia a dare segni di ripresa: il Bitcoin è di nuovo sopra quota 34.000 dollari, mentre Ethereum ha toccato un nuovo record storico, prima di ritracciare a quota 1.410 dollari.

Criptovalute: Bitcoin riprende quota, Ethereum tocca i massimi storici

Le criptovalute tornano a strappare verso l’alto. Nella giornata di oggi – lunedì 25 gennaio – il Bitcoin ha toccato quota 34.083 dollari, per un rialzo del 5,5% nelle ultime ventiquattro ore. La quotazione è ancora ad una distanza di sicurezza dai massimi raggiunti l’8 gennaio (oltre 40.000 dollari), ma la performance promette di invertire quel trend che ha fiaccato la crypto nella seconda metà di gennaio.

In grande spolvero anche Ethereum, la valuta virtuale dell’omonima piattaforma decentralizzata, che dopo aver toccato un massimo intraday di 1.476 dollari – oltre il record storico del 2018 - ha ritracciato a quota 1.410 dollari.

Il Bitcoin torna sopra quota 34.000 dollari

C’è ancora vita sul pianeta Bitcoin. E i bull gongolano: dopo essere precipitata sotto la soglia dei 30.000 dollari – uno smacco per la crypto, che solo pochi giorni prima era riuscita a sfondare quota 40.000 – la valuta virtuale torna a prendere ossigeno a pieni polmoni.

Al momento della scrittura, il Bitcoin viene scambiato a 34.083 dollari: una performance, questa, che permette alla crypto di spostare le lancette dell’orologio al 20 gennaio, quando la quotazione dell’asset iniziò a sprofondare verso i livelli di fine 2020.

Un’inversione di tendenza destinata a durare? Difficile da dire. La volatilità è ancora alta, e i mai sopiti timori su una bolla speculativa potrebbero scoraggiare le scommesse degli investitori. Ma il consuntivo di inizio anno, grazie all’ultimo allungo del Bitcoin, è ancora positivo: +17%, sebbene gran parte dei guadagni siano da ascrivere alla corsa forsennata della prima settimana di gennaio.

Ethereum tocca i massimi storici

Buone notizie anche sul fronte Ethereum: la prima Altcoin in termini di market cap viene ora scambiata a 1.410 dollari, in leggera flessione rispetto al picco intraday di 1.476 dollari, che ha sancito un nuovo record per la valuta virtuale di Vitalik Buterin.

Anche in questo caso, si tratta di una prova di forza dopo il tracollo di cinque giorni fa, che aveva spedito Ethereum a quota 1.111 dollari, per una contrazione del 19,3% in ventiquattro ore.

Ora, secondo gli analisti, il futuro potrebbe essere radioso: l’upgrade della piattaforma decentralizzata Ethereum – che prevede la conversione alla proof-of-stake – e il crescente interesse degli investitori istituzionali potrebbero spingere la quotazione dell’Altcoin a quota “2.500 dollari entro la fine dell’anno”, come suggerito da Simon Peters di e Toro.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO