Creme solari: come scegliere la migliore da acquistare

24 Luglio 2021 - 23:52

1 Agosto 2021 - 22:14

condividi

Proteggere la pelle è importante e altrettanto fondamentale è farlo bene e con i giusti prodotti; ma come scegliere la migliore crema solare da acquistare?

Creme solari: come scegliere la migliore da acquistare

Proteggersi dal sole in estate è importante, ma non tutte le marche di crema solare sono uguali tra loro e bisogna fare attenzione a quale scegliere per molte ragioni, prima fra tutte il benessere della pelle.

Infatti, oltre al rischio di scegliere una tra quelle che sono considerate dagli studi le marche peggiori, molte creme solari sono a rischio anche per via dello scandalo dei lotti ritirati dal mercato perché forse causa di cancro.

Insomma, quando si tratta di salute è bene fare attenzione e una protezione alta è stata raccomandata dagli esperti anche per chi si è vaccinato e vuole prendere il sole in estate. Ci sarebbero, in effetti, dei rischi per i vaccinati nel prendere il sole; ma come scegliere la migliore crema solare da acquistare?

Chi ha portato avanti lo studio sulle migliori creme solari

A fare lo studio sulle creme solari è QualeScegliere.it. Lo studio è stato riportato su Consumerismo e si tratta di organizzazioni che spesso si occupano proprio di consigliare e testare prodotti facendo ricerche per valutare cosa è migliore e cosa è peggiore.

In questo modo, il consumatore può essere più attento a cosa sceglie e anche più consapevole su che prodotti sta andando a utilizzare, specialmente se si tratta di acquisti che potrebbero ledere alla salute.

Come scegliere la migliore crema solare da acquistare

Innanzitutto bisogna essere a conoscenza del fatto che le creme solari contengono dei filtri in grado di proteggere la pelle dai raggi del sole.

Questi filtri sono classificati in chimici - di cui fanno parte il Benzophenone-3, l’Octyldimethyl-PABA e l’Octyl-Methoxycinnamate - e fisici - ad esempio, l’ossido di zinco e il biossido di titanio. I filtri chimici catturano l’energia dei raggi del sole e la dissipano sotto forma di calore; i secondi creano uno scudo che riflette e non consente al sole di penetrare.

Il Sun Protection Factor: cos’è e perché è importante

Un altro elemento da tenere in considerazione è il cosiddetto SPF, ossia il Sun Protection Factor. Si tratta del valore numerico che indica sulla confezione quanto tempo può trascorrere dall’applicazione a quando ci si inizia a bruciare col sole.

Ad esempio, SPF 50 significa che la crema in questione garantisce un’esposizione 50 volte più lunga rispetto a quanto potremmo ottenere non utilizzando alcuna crema solare. In commercio esistono prodotti con un SPF che va da 6 a 100 e bisogna sceglierlo in base alla delicatezza della nostra pelle.

Conoscere il proprio fototipo della pelle è importante

Non esiste una crema solare migliore in assoluto. Esistono invece dei buoni prodotti in commercio la cui efficacia dipende molto dal proprio fototipo di pelle.

Il fototipo è l’insieme di tutte quelle caratteristiche tipiche di un tipo di persona, come ad esempio il colore dei capelli, degli occhi oppure la reazione della cute all’esposizione ai raggi ultravioletti. Esistono 6 fototipi e più il fototipo è alto, maggiore sarà la melanina nella pelle e quindi, maggiore sarà la protezione naturale verso il sole.

Le tipologie di fenotipo

In particolare i fototipi sono:

  • carnagione molto chiara, occhi chiari, capelli biondi o rossi - tende a scottarsi anche con protezione alta;
  • carnagione chiara, occhi chiari e capelli castani o biondi - tende a scottarsi anche con protezione alta;
  • carnagione media, capelli scuri - si scotta di tanto in tanto con la protezione;
  • carnagione tendente allo scuro, capelli scuri - più resistente;
  • carnagione olivastra, capelli e occhi scuri - si scotta molto raramente con protezione;
  • carnagione molto scura, occhi e capelli scuri - non si scotta mai anche a protezione bassa.

Come usare al meglio la crema solare

In base al proprio fenotipo, sarà necessario scegliere una crema più o meno potente. Molto dipende anche da eventuali allergie o intolleranze della cute. In questo caso, sarà anche necessario fare attenzione alla presenza di elementi quali il nichel. Per i fenotipi molto chiari sarebbe bene evitare l’esposizione al sole per molte ore o quantomeno in quelle più calde.

Una regola importante nell’applicazione della crema solare è di farlo 20 minuti prima di esporsi al sole circa e di applicarla nuovamente ogni due ore, specialmente dopo aver fatto il bagno e nelle ore più calde della giornata.

Iscriviti a Money.it