Quarantena Coronavirus: cos’è e significato

Quarantena per evitare il coronavirus anche in Vietnam, dopo Wuhan e la nave da crociera Diamond Princess. Intanto il numero di morti sale a 1.350. Cosa vuol dire e quanto dura l’isolamento di persone e intere città per fermare il contagio.

Quarantena Coronavirus: cos'è e significato

Quarantena per coronavirus anche in Vietnam, dove il comune di Son Loi, 40 km a nord-ovest di Hanoi abitata da 10.000 persone è stata posta in isolamento per 14 giorni a partire da oggi, dopo l’aumento dei casi accertati. Le autorità hanno confermato 16 casi di coronavirus nella regione.

Intanto il numero di morti per coronavirus è salito a 1350 in Cina, con 242 decessi solo nella provincia di Hubei, mentre sono 60mila i contagi registrati in tutto il mondo (guarda la mappa del virus in tempo reale).

Per evitare la diffusione del virus le autorità cinesi hanno bloccato 50 milioni di persone nelle loro città e nelle loro case, impedendo loro di viaggiare e di muoversi liberamente. Negozi e uffici chiusi, strade isolate e trasporti pubblici fermi hanno trasformato Wuhan in una città fantasma.

Una quarantena di questo tipo è assolutamente senza precedenti e molti esperti temono che tali misure di contenimento, considerate disumane, rischino di ritorcersi contro il governo e aumentare panico, sfiducia, terrore e senso di isolamento rispetto al resto del mondo.

Ma di quarantena si è parlato tanto anche in relazione alle navi da crociera bloccate in mare per il coronavirus: pensiamo alla Diamond Princess al largo di Yokohama, dove tra i turisti prigionieri a causa del coronavirus a bordo ci sono degli italiani.

Coronavirus: cos’è la quarantena e cosa significa

Nel gergo della sanità pubblica il termine quarantena indica una restrizione alla circolazione di persone e merci con lo scopo di prevenire la diffusione di malattie e parassiti. Si tratta in pratica di un isolamento forzato imposto quando si teme lo scoppio di un’epidemia mortale. La quarantena non elimina il virus, ma rende innocue le persone infette, che vengono isolate per un periodo più o meno breve.

La parola quarantena (che deriva dalla forma veneta “quarantina”), risale al Medioevo e significa “quaranta giorni” per indicare il periodo in cui tutte le navi in arrivo a Venezia dovevano essere isolate prima che i passeggeri e l’equipaggio potessero scendere a terra durante l’epidemia di peste che nel ’300 sterminò il 30% della popolazione in Europa e Asia.

La quarantena da coronavirus

Le misure che limitano il movimento di ampie fasce di popolazioni e intere città (come nel caso di Wuhan) sono chiamate cordoni sanitari. Nella storia la quarantena e i cordoni sanitari sono stati spesso considerati dagli attivisti per i diritti civili misure crudeli in quanto ritengono disumano intrappolare le persone e costringerle all’isolamento all’interno di un’area infetta.

Nelle scorse settimane ha riempito le pagine delle cronache la storia di un ragazzino gravemente disabile in Cina che è morto di stenti in casa poiché il padre era stato messo in quarantena a 150 km da casa.

Anche se nel tempo si è continuato a usare il termine quarantena per indicare l’isolamento di malati di lebbra, Ebola, rabbia ecc..., questa non dura sempre 40 giorni come in origine, e il periodo può essere anche più breve.

Ad esempio, le persone bloccate nei luoghi in cui si è diffusa l’epidemia di coronavirus sono messe in quarantena per 2 settimane, che equivale al periodo di incubazione del virus.

Iscriviti alla newsletter Altre Rubriche per ricevere le news su Coronavirus

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.