Coronavirus: un’app ti dice se sei a rischio contagio

In Cina arriva un’app che ti dice se rischi di prendere il Coronavirus: l’ultima novità del governo cinese nasce per prevenire la diffusione del contagio. Ecco come funziona.

Coronavirus: un'app ti dice se sei a rischio contagio

L’epidemia Coronavirus continua e in Cina è nata un’app che permette di capire se sei a rischio contagio e se le persone intorno a te sono malate: l’iniziativa nasce dalla crescente preoccupazione del governo cinese circa l’espandersi della malattia, che preoccupa anche l’occidente.

L’applicazione, disponibile al momento solo in cina, permette di avere a portata di smartphone una sorta di radar, basato sulla geolocalizzazione, che permette di rivelare agli utenti se sono stati a vicino o a contattato con una persona contagiata dal Coronavirus.

Ma come funziona e come è possibile sapere attraverso un’app se si è entrati a contatto con il nuovo virus il cui numero di contagi, e vittime, cresce ogni giorno? Il sofisticato sistema sfruttato dall’app è in realtà uno strumento che potrebbe rivelarsi molto utile per la prevenzione del contagio in Cina (ma non solo).

Hai il Coronavirus? In Cina te lo dice un’app

L’app per rilevare se sei a rischio contagio del Coronavirus è un rilevatore di contatto ravvicinato, ma proprio su quest’ultima definizione c’è spesso molta confusione.

Passando per la nota della Commissione Salute Nazionale cinese, per stretto contatto si intendono tutti quegli individui che si sono trovati a interagire a una distanza molto ravvicinata senza un’adeguata protezione con altre persone infette (o con il sospetto stesso di un eventuale contagio): immaginando questo concetto nella vita di tutti i giorni ci ritroveremmo con persone impiegate nello stesso ufficio, coinquilini che vivono nella stessa casa o compagni di scuola o università che popolano la stessa aula.

Basta effettuare una scan tramite un QR Code inserito in app molte famose in Cina, e non solo, come Alipay, WeChat e Qq inviando il proprio nome, cognome e numeri di telefono: attraverso un ID rilasciato dal governo cinese sarà possibile scaricare l’app e capire subito se intorno ai luoghi abitualmente frequentati ci sono stati casi di Coronavirus.

Se la nuova applicazione avverte, e rileva, che l’utente è a rischio consigliera di recarsi immediatamente a casa, dove dovrà restare in attesa di soccorso da parte delle autorità locali.

Come funziona l’app che rileva il rischio contagio da Coronavirus

Salvo queste poche informazioni, che arrivano dall’agenzia di stampa cinese Xinuha, sappiamo ben poco sull’effettivo funzionamento di questa applicazione (che è stata progettata e sviluppata direttamente dal governo cinese e dalla società China Electronics Technology Group Corporation).

L’app conta però il supporto dei dati aggiornati e accurati della Commissione Salute Nazionale cinese e sembra essere estremamente affidabile.

L’etica della privacy stessa degli utenti, da sempre un argomento caldo all’interno di Paesi come la Cina, passerebbe in secondo piano dato che tutti i dati raccolti vengono condivisi in modo trasparente e utilizzati solo come arma di prevenzione e contenimento dell’epidemia da Coronavirus.

Dati utilizzati per un bene comune e superiore, questo sembra essere l’unico movente per la creazione di questa applicazione.

Attualmente la Cina è il vero centro nevralgico della diffusione del Coronavirus e le misure adottate sono diverse: un’app di questo tipo potrebbe rivelarsi estremamente efficace per combattere la malattia in attesa di un vaccino.

Vedi anche Coronavirus: la mappa per vedere dove si è diffuso il virus

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Coronavirus

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.