Coronavirus, Malta ora fa paura: “Paese con il più alto rischio di infezione dell’UE”

Malta è diventata nelle ultime settimane uno dei Paesi più a rischio coronavirus, tnto che il governo ha deciso di chiudere bar e ristoranti: cosa sta succedendo nell’isola da sempre ambita meta turistica specie dai più giovani.

Coronavirus, Malta ora fa paura: “Paese con il più alto rischio di infezione dell'UE”

Malta è sempre più a rischio coronavirus. Il premier Robert Abela ha annunciato la chiusura di bar e discoteche, dopo che nell’isola sono in forte aumento i nuovi casi di positività a causa della movida senza limiti delle ultime settimane.

Siamo passati da essere il paese con la miglior gestione - ha commentato duramente l’associazione dei medici della sanità pubblica maltese - a quello col più alto tasso di contagi pro capite in UE”.

In effetti finora Malta se l’era cavata abbastanza bene sul fronte coronavirus, con 9 morti accertati e 1.306 casi totali di cui però 135 soltanto nei due giorni a cavallo di Ferragosto, a fronte di 2.142 tamponi effettuati.

Visti i tanti ragazzi italiani risultati positivi al ritorno dalle vacanze sull’isola, non è un caso che Malta sia stata inserita da diverse Regioni in una sorta di black list insieme a Spagna, Croazia e Grecia: per chi è di ritorno da questi Paesi, sarà obbligatorio il tampone o la quarantena.

Coronavirus: cosa succede a Malta?

Lo scorso marzo anche a Malta sono state decise diverse misure restrittive durante la fase più acuta dell’emergenza coronavirus; una scelta che ha funzionato visto che i focolai sono stati tutti contenuti.

A maggio poi è arrivato l’allentamento anche per prepararsi al meglio alla stagione turistica estiva, fondamentale per l’economia dell’isola. Dopo settimane di feste e movida, adesso però molti Paesi hanno emesso misure restrittive ed EasyJet ha scelto di sospendere tutti i collegamenti.

Ma perché Malta fa così paura? A spiegarlo è sempre l’associazione dei medici della sanità pubblica maltese: “Tutto questo è grazie al fallito esperimento di stimolare l’economia con i turisti e le feste che sono state organizzate contro tutti i pareri del comparto della salute pubblica”.

La settimana scorsa Malta ha registrato il più alto tasso di nuovi casi pro capite - ha continuato poi l’associazione - Significa che la gente di Malta attualmente corre il più alto rischio di infezione dell’intera Unione Europea. E non solo: siamo nella top 10 del mondo”.

Nel frattempo anche in Italia si moltiplicano i casi di ragazzi positivi al coronavirus dopo essere tornati dall’isola. Soltanto nelle ultime ore si contano tre giovani a Ravenna e due a Rovigo, tanto che diverse Regioni hanno introdotto misure per chi è di ritorno da Malta.

Molti Paesi europei ci hanno punito con il cartellino rosso, rilasciandoci nei fatti un certificato di incompetenza - hanno aggiunto i medici dell’isola - Aprire gli aeroporti a Paesi ad alto rischio, illudersi che la guerra sia finita e la decisione del tutto folle di promuovere eventi di massa hanno creato un cocktail avvelenato per gli stessi maltesi”.

Argomenti:

Malta Coronavirus

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories