Concorso Regione Lombardia: 881 posti per diplomati nei centri per l’impiego

La Regione Lombardia assume 881 diplomati tramite concorso pubblico per soli esami, per potenziare i centri per l’impiego. Quali mansioni deve svolgere, requisiti, prove d’esame.

Concorso Regione Lombardia: 881 posti per diplomati nei centri per l'impiego

La Regione Lombardia ha indetto un bando di concorso pubblico, solo per esami, atto al potenziamento dei centri per l’impiego che prevede la copertura di 881 posti. Di quest’ultimi, 736 assunzioni saranno effettuate con un contratto a tempo pieno e indeterminato, le altre 445 assunzioni avverranno con un contratto a tempo pieno ma determinato, nella categoria giuridica C, parametro economico C1 - Profilo professionale operatore del mercato del lavoro.

Profilo professionale

Il candidato selezionato dovrà essere in grado di svolgere determinate attività:

  • Erogare i servizi di accoglienza, profilando l’utenza e fornendo le informazioni necessarie all’utilizzo dei servizi e delle misure del lavoro;
  • Svolgere colloqui individuali e di gruppo, con l’ausilio di strumenti e iter definiti dall’Ente, al fine di identificare le competenze e i fabbisogni offrendo supporto alla corretta conoscenza delle opportunità in relazione alle politiche attive per l’occupazione;
  • Concordare con gli utenti e predisporre i patti di servizio personalizzati utilizzando gli schemi e le procedure predefinite dall’Ente;
  • Svolgere azioni di gestione dei processi per l’attivazione, accompagnamento e tutoring nei percorsi di tirocinio o di inserimento e reinserimento al lavoro, anche a favore di utenti svantaggiati, promuovendo e realizzando interventi finalizzati all’attivazione dei soggetti, proponendo soluzioni correttive rispondenti alle manifestate esigenze aziendali e utilizzando metodi e strumenti coerenti;
  • Monitorare l’esito delle azioni (orientative, formative o di inserimento lavorativo).
  • Rilevare i fabbisogni professionali delle aziende clienti del servizio.
  • Effettuare preselezioni di personale sulla base delle richieste di aziende clienti utilizzando quale supporto le banche dati e le applicazioni per l’incontro domanda-offerta;
  • Favorire l’incontro domanda-offerta promuovendo i relativi servizi presso i datori di lavoro e ricercando offerte idonee per i lavoratori utenti del servizio;
  • Nei confronti delle imprese, svolgere azioni di informazione in merito alla disponibilità di agevolazioni, incentivi, normativa sul mercato del lavoro;
  • Intervenire nelle azioni finanziate dal FSE con attività di gestione e rendicontazione;
  • Predisporre, secondo le direttive dell’Ente, gli atti amministrativi necessari per lo svolgimento delle funzioni proprie dei Servizi per il lavoro pubblici anche con riferimento al collocamento mirato delle persone disabili.

Requisiti di ammissione al concorso

REQUISITI GENERALI

  • cittadinanza italiana o di uno Stato membro UE che abbia un’adeguata conoscenza della lingua italiana (accertata nel corso delle prove);
  • aver compiuto il diciottesimo anno di età;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato attivo;
  • non aver subito condanne penali;
  • non essere stati destituiti dispensati o licenziati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
  • idoneità fisica;
  • aver assolto agli obblighi di leva;
  • per i volontari in ferma breve e ferma prefissata delle forze armate, essere congedati senza demerito ovvero durante il periodo di rafferma nonché, per i volontari in servizio permanente agli ufficiali di complemento in ferma biennale e agli
    ufficiali in ferma prefissata, aver completato senza demerito la ferma contratta;

REQUISITI SPECIFICI

  • Diploma di scuola secondaria di II grado;

Presentazione della domanda

I candidati dovranno presentare richiesta di partecipazione al concorso, a partire dalle ore 10:00 del 5 agosto ed entro e non oltre le ore 12:00 del 16 settembre 2020. La domanda deve essere inviata esclusivamente per via telematica, attraverso il sistema informativo di Regione Lombardia dedicato ai bandi www.bandi.regione.lombardia.it per accedere al quale occorre registrarsi e autenticarsi.

Si ricorda che 264 posti di tutti quelli messi a concorso, sono riservati ai militari di cui agli articoli 678 comma 9 e 1014 comma 1 del D.Lgs 66/2010.

Prove d’esame

  • una prova preselettiva che la Giunta Regionale si riserva di svolgere nel caso in cui il numero dei candidati di partecipazione al concorso sia superiore a 3.000. Essa consisterà in un test a risposta multipla che possa accertare la conoscenza delle materie oggetto dell’esame e le caratteristiche psico-attitudinali possedute dal candidato.
  • una prova selettiva scritta, riservata a coloro che avranno superato la prova preselettiva. Essa verterà sulle materie d’esame e avrà il compito, tra l’altro, di accertare la capacità di effettuare collegamenti, contestualizzare le conoscenze e utilizzarle per risolvere i problemi;
  • una prova selettiva orale, riservata a quanti avranno superato la prova scritta. Essa è volta a verificare le conoscenze e le capacità del candidato, come ad esempio: quella di contestualizzare le proprie conoscenze, di sostenere una tesi, rispondere ad obiezioni, di mediare tra diverse posizioni. Verterà sulle materie oggetto d’esame.

Le prime due prove potranno essere svolte in sedi decentrate con l’ausilio di strumenti informatici. La prova orale potrà essere svolta in videoconferenza, naturalmente previo l’uso di strumenti informatici e digitali.

Le materie su cui verteranno gli esami

PROVA SCRITTA

  • Elementi di diritto del lavoro e della legislazione sociale;
  • Elementi di diritto amministrativo e di diritto pubblico, con particolare riferimento al procedimento amministrativo e al diritto di accesso agli atti e la disciplina
    del pubblico impiego;
  • Nozioni sull’ordinamento degli Enti locali e sull’ordinamento contabile e finanziario degli Enti Locali;
  • Nozioni della normativa in materia di trattamento dei dati personali;
  • Nozioni della legislazione statale e regionale in materia di servizi al lavoro;
  • Nozioni della normativa nazionale e regionale relativa all’inserimento lavorativo delle persone con disabilità;
  • Nozioni in materia di servizi ai cittadini ed alle imprese, compreso il collocamento mirato, forniti dai centri per l’impiego come individuati dal decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 4 dell’11/1/2018.

PROVA ORALE

Oltre alle stesse materie trattate nella prova scritta, ecco quelle a cui si aggiungono:

  • Diritti, doveri e responsabilità dei pubblici dipendenti, con particolare riferimento al codice disciplinare ed al codice di comportamento dei dipendenti pubblici;
  • Nozioni del CCNL Funzioni Locali;
  • Nozioni della normativa in materia di trasparenza amministrativa e di normativa relativa ai reati contro la PA;
  • Nozioni della normativa in materia di prevenzione della corruzione e di trasparenza;
  • Nozioni sulla legislazione europea in materia di fondi strutturali e sulla programmazione regionale in materia di servizi al lavoro e politiche attive a valere sul FSE;
  • Accertamento delle conoscenze informatiche;
  • Accertamento della conoscenza della lingua inglese;
  • Accertamento dell’adeguata conoscenza della lingua italiana per i candidati che non siano di nazionalità italiana.

IL BANDO

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories