Comprare sui supporti: un esempio pratico

Le migliori opportunità “long” nascono quasi sempre sulle zone di supporto chiave del mercato. Vediamo come si sfruttano queste opportunità

Comprare sui supporti: un esempio pratico

L’acquisto di attività finanziarie da parte dei trader online tende ad avere riscontri molto positivi se effettuati in zone di supporto chiave del mercato, ovvero in regioni del prezzo che statisticamente si sono dimostrate in grado di mostrare una pressione dei compratori tale da far rimbalzare con decisione le quotazioni. Se queste support areas coincidono anche con soglie psicologiche/numeri tondi, allora tanto meglio. Non stiamo facendo altro che cumulare le probabilità a nostro vantaggio.

I migliori supporti sono quelli identificabili su base weekly oppure su base giornaliera. Si tratta di livelli orizzontali disegnabili sul grafico, utilizzando strumenti messi a disposizione dal proprio broker online: livelli dai quali è partita, una o più volte, un’ascesa rilevante dei prezzi. Per comprendere meglio tale scenario potenzialmente bullish, ossia favorevole ai Tori (ovvero i compratori, nel gergo borsistico), andiamo ad esaminare un esempio pratico.

Il grafico in alto si riferisce al CFD sull’indice del Dollaro americano (Dollar Index), time frame a 4 ore, che mostra una netta zona di supporto chiave in area 93, tra l’altro soglia psicologica e numero tondo. La formazione di una long tailed bar /outside bar, con tanto di bear trap, fa schizzare i prezzi con violenza, riportando la quotazione sulla resistenza di 95, già in precedenza raggiunta proprio a seguito di un rimbalzo tecnico dal supporto di 93.

Alla prossima pillola!

Nicola D’Antuono

Iscriviti alla newsletter

Argomenti:

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.