Come fotografare la Luna dallo smartphone: app e trucchi utili

Redazione Tecnologia

15 Maggio 2022 - 19:31

condividi

Vuoi fotografare la Luna con lo smartphone ma esce sempre un puntino lontano? Ecco consigli e trucchi per ottenere lo scatto migliore utilizzando la fotocamera del telefono.

Come fotografare la Luna dallo smartphone: app e trucchi utili

Fotografare la Luna da smartphone può essere un’impresa molto ardua capace di scoraggiare anche la persona più tenace.

Quando la Luna è particolarmente bella, più grande e luminosa del normale, o magari quando assume una colorazione diversa, siamo tutti pronti con il telefono alla mano e fotocamere puntate per riprendere lo spettacolo e condividerlo su Facebook, Instagram e WhatsApp. Ma nel momento in cui cerchiamo di fotografare la Luna ci rendiamo conto che ciò che vediamo nello schermo non rispecchia minimamente la bellezza del satellite dal vivo.

Insomma, fare una bella foto alla Luna con lo smartphone senza che essa sembri un insignificante puntino luminoso lontano in mezzo al cielo non è affatto semplice. Ma ciò non significa che non si può fotografare la Luna con la fotocamera del telefono: semplicemente l’impresa richiede un buon dispositivo, app utili e tanta pazienza.

Con qualche trucco e le dritte giuste è possibile ottenere uno scatto unico e di qualità superiore alla norma, senza il bisogno di una reflex o di un complicato telescopio. La nostra guida su come fotografare la Luna dallo smartphone ti può essere utile in occasione dell’eclissi totale di Superluna rossa.

Come fotografare la Luna da smartphone

Ci sono diversi trucchi utili da seguire se volete fotografare la Superluna, o anche la Luna normale, da smartphone. Una premessa è però doverosa: se siete in possesso di uno degli ultimi modelli, magari con tripla o quadrupla fotocamera, potreste avere una marcia in più grazie alla possibilità di effettuare un zoom ottico invece di un normale zoom digitale (che tende a comprimere e abbassare la qualità dell’immagine). Scegliete un punto poco illuminato e preparatevi a scegliere il momento giusto.

Ecco alcuni dei migliori smartphone per fare le foto alla Luna:

iPhone 13 Pro Max

Samsung Galaxy S22 Ultra

Huawei P40 Pro

OnePlus 9 Pro

Disattivare il Flash LED

Il primo passo utile da seguire sembrerà banale, data l’estrema semplicità: disattivare il flash LED. Utile per scattare foto ad oggetti ravvicinati in condizioni di scarsa luminosità, ma estremamente poco efficiente e disastroso se si prova a scattare al cielo e alla luna (già di per sé luminosa). Scattare una foto con il flash puntando al cielo illuminerà inevitabilmente tutta l’aerea circostante, compresi gli oggetti più vicini, rendendo la Luna solo un piccolo puntino offuscato. Disattivatelo prima di accingervi a scattare la vostra fotografia.

Scarica app per fotografare in modalità notturna

Sia su iOS che Android ce ne sono tantissime: avere delle app per scattare in modalità notturna sul proprio smartphone offre un vantaggio notevole sia in condizioni di scarsa luminosità, sia per quanto riguarda le foto alla Luna. Per quanto riguarda iPhone avete due opzioni tra cui scegliere: Night Camera: Foto di Notte, che permette di impostare manualmente esposizione, ISO e luce residua; oppure NightCap Camera, che per solo 3,49 euro permette di utilizzare anche un impostazione dedicata alle foto astronomiche, garantendovi il successo. Su Android è possibile contare sulle buone Night Camera e Camera FV-5 Lite che permettono di ottenere buoni risultati.

Tenete presente che questo tipo di app aumentano l’esposizione dei vostri sensori in favore di un maggiore rumore di fondo sull’immagine, quei puntini che potrebbero far apparire la vostra app «sgranata» quando in realtà non lo è. Giocate con le impostazioni per ottenere la definizione desiderata, e non accontentatevi di scattare e basta.

Modifica le tue foto

Non avere fretta di condividere sui social: anche una foto alla Superluna con un buon risultato può essere migliorata. Per far questo, dedica qualche minuto alla modifica della tua immagine. Affidati alle impostazioni di photo editing in dotazione del tuo smartphone iOS o Android, oppure ad altre ottime app di fotoritocco di terze parti come PicsArt, Adobe Photoshop Express o Studio Fotografico, disponibile per entrambi i sistemi operativi.

Ricorda di non scurire o schiarire troppo il tuo scatto e cerca di trovare i parametri giusti per esaltare in positivo la tua Superluna.

Usa lenti esterne e cavalletto

Per evitare che una foto mossa comprometta un ottimo scatto alla Luna, utilizzate un cavalletto per smartphone o, in alternativa, un tripode: in questo modo, una volta trovata la giusta inquadratura, il vostro smartphone non si muoverà e tramite l’autoscatto sarà possibile effettuare la foto più corretta possibile.

In aggiunta, utilizzate anche lenti esterne da montare su vostro smartphone: dal grandangolo al teleobiettivo, ce ne sono moltissimi disponibili e a un prezzo non eccessivo.

Applicare una lente esterna può permettervi di raggiungere dei risultati migliori rispetto a uno scatto normale. I kit disponibili sono tantissimi e contengono, a un prezzo davvero esiguo, un set di lenti adatti a tutte le occasioni: dalla normale luna all’eclissi.

Video e Timelapse

Altra ottima alternativa a una foto è optare per i video: le fotocamere odierne in dotazione sono tutte in grado di registrare filmati in 4K, quindi con una definizione maggiore e con ulteriori opzioni per l’immagine. Un’ottima soluzione potrebbe essere quella di riprendere, prestando attenzione alla messa a fuoco, la Superluna con un video per poi catturarne successivamente lo screen. Potete anche utilizzare il Timelapse, opzione che offre diversi frame a fronte di un tempo di registrazione lungo. Svuotate la memoria del vostro smartphone e avviate la registrazione: in questo modo potrete anche raccogliere più fasi del movimento lunare, avendo a disposizione un ventaglio di opzioni decisamente più ampio.

Sullo stesso argomento ti potrebbe interessare:
Come fotografare il tramonto
Come fotografare le stelle con lo smartphone

Iscriviti a Money.it