Come fare il backup di WhatsApp

Fare il backup di Whatsapp è utile per salvare tutte le foto e le conversazioni, per poi ripristinarle su un nuovo dispositivo o su uno formattato. Ecco come procedere su Android e iOS.

Come fare il backup di WhatsApp

Fare un backup delle chat di WhatsApp è un’abitudine più utile di quanto non si pensi.

Liberare spazio dalla memoria del proprio smartphone, la necessità di cambiare telefono e trasferire tutte le chat sul nuovo dispositivo o anche la voglia di salvare i dati (chat, file audio, foto, video) per non perderli in futuro: sono questi alcuni tantissimi motivi per effettuare un backup completo di WhatsApp.

Non sai da dove iniziare? Ecco come funziona e come fare un backup di WhatsApp su iOS e Android tramite iCloud e Google Drive.

Backup WhatsApp: come farlo su Android

Il metodo più veloce e efficace per eseguire un backup di WhatsApp su smartphone è senza dubbio quello di trasferire tutto su una piattaforma cloud. Su Android la piattaforma consigliata è Google Drive, che mette a disposizione diversi GB di spazio a tutte le persone con un account Google.

Si può avere accesso a Google Drive grazie alla mail usata per scaricare le app sullo smartphone, ma se non si fosse in possesso dei dati di accesso se ne può creare una nuova attraverso Gmail.

Per poter proseguire con il download oltre all’account serve avere Google Play Services sul telefono, disponibile gratuitamente nel Play Store per Android 2.3.4 o versioni successive. Bisogna inoltre assicurarsi di avere abbastanza spazio libero su Drive e sul telefono prima di procedere.

Le operazioni da fare sono poche:

  1. Aprire WhatsApp
  2. Premere Menu > Impostazioni > Chat > Backup della chat
  3. Toccare l’opzione Backup su Google Drive e impostare una frequenza diversa da Mai
  4. Selezionare l’account su cui eseguire il backup e selezionare Esegui backup tramite, scegliendo la rete da utilizzare (è consigliabile la rete WiFi)

I file potranno in seguito essere ripristinati su un nuovo dispositivo o dopo la formattazione.

Backup WhatsApp su iPhone con iCloud

Su iPhone la procedura consigliata comprende l’utilizzo di iCloud.
Per effettuare il backup occorre innanzitutto aver effettuato l’accesso con l’ID Apple utilizzato per accedere a iCloud e avere il sistema operativo aggiornato a iOS 7 o successivi.

Per procedere bisogna:

  1. Andare su WhatsApp > Impostazioni
  2. Su Chat, selezionare Backup delle chat >Esegui il Backup ora

Per ripristinare i dati basterà accedere sulla versione pulita di WhatsApp su un dispositivo nuovo o formattato e andare su Impostazioni -> Chat -> Backup delle chat. Qui si potrà scegliere cosa ripristinare sull’iPhone.

Per evitare, invece, che le conversazioni e i media WhatsApp vengano salvati automaticamente su iCloud tramite backup, bisogna andare su Impostazioni -> ID Apple -> iCloud e spostare la levetta da verde a grigia.

Backup WhatsApp su PC e Mac

Per avere il backup delle conversazioni anche su computer Windows o su Mac bisognerà collegare il telefono all’apparecchio.

Per Android, si può utilizzare un computer Windows e collegato allo smartphone con cavo USB per poi seguire questi passaggi:

  1. Su Esplora File, selezionare Questo Computer
  2. Cliccare due volte sull’icona del telefono
  3. Nella cartella Home > WhatsApp selezionare tutto il contenuto e copiarlo sul PC.

Per iPhone dopo aver collegato il telefono a Mac o PC bisognerà avviare iTunes e cliccare eventualmente sulle richieste di conferma che compaiono su entrambi i dispositivi (sul computer si tratta di un’icona del telefono in alto a sinistra), dopodiché:

  1. Selezionare Riepilogo sulla barra laterale
  2. Mettere la spunta sull’opzione Questo computer
  3. Cliccare Effettua Backup adesso

Per effettuare il ripristino, invece, è meglio proseguire da drive anche nel caso si dovesse passare da iPhone a telefono Android.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories