Come e quando pagare in hotel

29 Luglio 2021 - 21:34

condividi

Come e quando pagare una volta che si è arrivati in hotel per le vacanze? I dubbi e le preoccupazioni su come saldare il conto possono trovare risposta in questa guida.

Come e quando pagare in hotel

Che sia un hotel sul mare o un albergo con vicino un impianto sciistico non ha alcuna importanza purché abbiano inizio le vacanze. Che siate amanti della mare o della montagna durante le meritate ferie è importante rilassarsi e scegliere l’hotel più adatto.

Eppure rimane sempre qualche dubbio o preoccupazione riguardo il viaggio e il soggiorno: c’è da fare il check-in in orario e lasciare la stanza (in orario) per il check-out.

Ciò che impensierisce maggiormente è però il conto. Ci si domanda spesso quando e come pagare la struttura alberghiera che vi ospiterà e si prenderà cura di voi. Ecco quindi una facile guida per poter depennare questo pensiero dalla vostra lista.

Si paga in contanti o con la carta?

Sicuramente la prima domanda che sorge spontanea riguardo il conto da pagare è se pagare in contanti o con la carta. In realtà vi potreste stupire per quanti metodi a oggi esistono per pagare l’hotel.

Partiamo da un dato abbastanza evidente: il contante è una modalità un po’ superata. Da quando si può prenotare online, infatti, si tende maggiormente a pagare tramite la carta di credito, ma di modalità ce ne sono molte di più: dal classico bancomat, alla carta di credito, fino ai pagamenti NFC, Google, Apple Pay.

Per la sicurezza di chi prenota è fondamentale scegliere al momento del pagamento le opzioni tracciabili. Nonostante la tecnologia, quindi, ogni albergo al momento del check-out deve accettare i metodi di pagamento tracciabili più tradizionali. Vediamo quali sono:

  • Carta di credito. Questo risulta essere uno dei metodi più comuni. Scegliendo di pagare all’arrivo in hotel, basterà fornire i dati della carta per confermare la prenotazione e all’arrivo (o alla partenza) l’importo sarà addebitato.
  • PayPal. Questo metodo è veloce e immediato. È sufficiente inserire l’indirizzo mail della persona o struttura alla quale inviare i soldi e il pagamento viene effettuato. È il metodo più diffuso online, in quanto si è già registrati sul sistema.
  • Bonifico bancario. Questo è meno utilizzato in quanto presenta un aspetto negativo, ossia la tempistica di accredito: ci vogliono alcuni giorni prima che i soldi siano visibili su conto dell’hotel. Questo metodo può essere adoperato sia online che presso uno sportello bancario.
  • Carte prepagate. Il cui credito non è sottratto dal conto corrente ma dai fondi ricaricati sulla carta, in questo modo risulta essere meno sicuro per la struttura che rischia di non trovare i soldi necessari.

Per i più tecnologici invece ci sono anche altre opzioni:

  • Pagamento tramite app. Le cosiddette “wallet”, come Google Pay o Apple Pay, simili al sistema PayPal, poiché non c’è bisogno di quest’ultima in forma fisica. Il pagamento, se effettuato al check out, avviene tramite NFC. Basta quindi avvicinare cellulare al contactless che il conto viene saldato, poiché la carta di credito è stata salvata direttamente nell’account Google.

Adesso bisogna solo capire quando pagare il nostro amato, si spera, hotel.

Si paga all’arrivo o alla fine?

Quando pagare è una bella domanda, in quanto non esiste un’unica risposta corretta. Se per il pagamento avevamo più opzioni anche nel quando pagare ci si presentano due opzioni principali:

  • pagare al check-in;
  • pagare al check-out.

In realtà dipende molto dalla struttura, dal cliente stesso o dalla politica del sito tramite il quale si prenoti una stanza. Infatti, se alcune strutture lasciano scegliere al cliente altre preferiscono stabilire precedentemente quando saldare il conto.

Alcune strutture preferiscono saldare il conto all’arrivo del cliente in albergo, ed eventualmente pagare al check-out i servizi in più, non inclusi, di cui ha usufruito durante il soggiorno. Altre strutture invece preferiscono far pagare il conto al check-out.

Se si prenota tramite sito sarà la stessa piattaforma, al termine della prenotazione, a presentare le opzioni di pagamento sul come e soprattutto sul quando.

Infine alcune strutture chiederanno un acconto o una caparra per poter essere sicuri della prenotazione. A questo punto bisogna conoscere la differenza:

  • L’acconto è un anticipo sul conto totale, tale somma conferma quindi la volontà del cliente di pernottare presso l’albergo, in caso di disdetta lo stesso cliente ha il diritto alla restituzione.
  • La caparra è una somma versata a garanzia di un contratto. Quindi in caso di disdetta la struttura ha il diritto di trattenere la caparra.

Dissipate le questioni più spinose non vi resta che scegliere la destinazione del vostro viaggio, sperando che il conto non sia salato, e se il servizio è stato buono se lasciare una mancia o meno.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Iscriviti a Money.it

Money Stories