Come diventare imprenditori di se stessi grazie al digital secondo Gianluigi Ballarani

Marta De Vivo

1 Luglio 2021 - 14:55

condividi

Lavorare da «indipendenti» grazie al mondo digitale è possibile seguendo alcuni consigli utili secondo l’esperto Gianluigi Ballarani.

In questa chiacchierata con Gianluigi Ballarani, imprenditore e divulgatore, parliamo di come il mondo digitale sia ormai diventato un’estensione del mondo normale, una nuova realtà che ha portato con sé tante nuove possibilità.

Si è fatta ormai concreta la possibilità per tutti di vivere una realtà lavorativa da indipendenti, tutti possono essere tutti imprenditori di se stessi, ma è necessario esplorare sempre e mettere in dubbio tutto quello che si pensava di sapere.

Ballarani ci spiega che, essendo questo un mondo nuovo mondo, non esiste una “bibbia” che ci possa spiegare come affrontare il mondo del futuro. Dobbiamo piuttosto, semplicemente, accogliere le nuove opportunità senza avere troppe bende sugli occhi.

Con questa premessa l’imprenditore descrive la situazione italiana, sottolineando come il nostro Paese abbia una storia importante e, forse anche un po’ per questo, sia rimasto bloccato nel passato.
Un esempio concreto? A Londra è possibile aprire una società in 10 step dal sito del governo. In Italia è necessario diverso tempo, oltre a vari passaggi burocratici. Ma, prosegue Ballarani, i veri limiti dell’Italia non risiedono nei condizionamenti psicologici. La verità è che oggi con un PC abbiamo a nostra disposizione il mondo intero, continuando a vivere in Italia - grazie al digital - si può lavorare con chiunque nel globo, dobbiamo solo abbandonare i vecchi schemi.

La creators economy è un’opportunità enorme, tutti ormai siamo delle media company, dei piccoli imprenditori di noi stessi. Essere creators significa costruire un business per poi guadagnarci, e oggi questo obiettivo si può raggiungere in poco tempo a patto che si abbia la perseveranza di perseguirlo.

Ballarani pone anche l’accento su un’altra questione importante relativa all’online: viviamo in un mondo decentralizzato e per questo ci servono delle nuove competenze - oggi possiamo cambiare concretamente le sorti del futuro solo sapendo usare bene il digital. Questo però presuppone anche il farsi carico del problema relativo al mondo dei dati che oggi è sotto gli occhi di tutti. I dati sono il “nuovo petrolio”, afferma Ballarani, e la domanda da porsi è: chi li sta usando?

Il consiglio dell’imprenditore è quello di farsi sempre delle domande (soprattutto oggi, in questo mondo così veloce e digital), di non avere mai paura e mettersi a fare subito. Mai e poi mai smettere di imparare, conclude l’esperto di digital.

Argomenti

# MoneyZ

Iscriviti a Money.it