La fotografia dai social ai brand di lusso, l’intervista a Manuel Bifari

25 Agosto 2022 - 15:00

condividi

Manuel Bifari racconta la nascita di Me Productions, la casa di produzione di servizi fotografici e di creazione di contenuti per aziende e brand di lusso.

Manuel Bifari, classe 1994, ci racconta il suo lavoro nel mondo della fotografia e la sua passione per la moda che lo accompagna sin dai 16 anni, periodo in cui comincia a sperimentare le tecniche di creazione artistica. Un periodo di sperimentazioni ma anche di forte insicurezza, durante il quale il giovane pescarese non aveva ancora chiaro il suo percorso.

«Ho trascorso l’infanzia e l’adolescenza a Penne e lì ho frequentato i primi anni di scuola superiore», racconta Manuel Bifari, «poi mi sono spostato in un liceo artistico di Pescara per terminare gli studi, e nel frattempo ho cominciato a sviluppare il mio forte interesse per la fotografia. Appena ottenuto il diploma, poi, mi sono trasferito subito a Milano dove mi sono iscritto a un’accademia di fotografia che però ho frequentato solo per un anno, perché mi annoiava. Insegnavano cose che io avevo già imparato sperimentando a casa, da solo. Per me non era niente di nuovo, così mi son detto “vado per la mia strada” e mi sono buttato nel mondo del lavoro. Tutto è iniziato scattando delle foto alle mie amiche da postare sui social, chi avrebbe mai pensato che dieci anni dopo avrei continuato a fare lo stesso praticamente ogni giorno?»

Da quelle prime fotografie postate per gioco su Facebook nel 2013, Manuel è arrivato a collaborare con associazioni di artisti, fino ad arrivare al Pitti Immagine Uomo. Nel Gennaio 2019, Manuel decide di fondare la “Me Productions”, una casa di produzione che realizza servizi fotografici per brand e aziende che lavorano nel lusso.

«Il progetto nasce nel 2019, dalla volontà mia e della mia socia Eleonora Proietti (Me è l’acronimo delle nostre iniziali) di creare una casa di produzione che potesse offrire servizi su misura alle aziende. Abbiamo un team di fotografi che ci aiutano, art director, stylist, make-up artist, hair stylist, social media manager, e rispondiamo alle richieste di chi ci chiede aiuto per la creazione di contenuti. Ci occupiamo di tutto noi, dalla ricerca della location per gli shooting all’elaborazione dei contenuti, fino alla gestione della comunicazione. Il primo anno è andato molto bene, poi c’è stato un ovvio calo a causa del Covid, ma per fortuna stiamo ripartendo alla grande con diversi eventi e speriamo di poter continuare così», Manuel inoltre ci racconta il lato che più gli piace del suo lavoro: «Trovo molto appagante riuscire a tirare fuori il lato migliore di ogni soggetto, penso che la mia principale fonte di ispirazione sia osservare ogni giorno persone totalmente diverse tra loro e pensare al modo in cui potrei valorizzarle attraverso la mia visione».

La realizzazione di un servizio a volte può richiedere ore, quello che non manca mai è quel giusto pizzico di tensione da mantenere fino alla fine, quando giunge il «momento più gratificante», ovvero: «quando si possono vedere in anteprima gli scatti e procedere alla selezione dei migliori».

In questi anni, la ‘firma’ di Manuel nel mondo fotografico è diventata l’utilizzo di un “orange tone”, una sfumatura d’arancio.

Argomenti

# brand
# MoneyZ

Iscriviti a Money.it