Diventare avvocato in Spagna: come fare e quanto costa

La pratica di prendere il titolo di avvocato in Spagna è sempre più diffusa. Ma quali sono i rischi e quanto costa? In questa guida tutte le informazioni utili sul titolo di abogado e la procedura da seguire per acquisire il titolo all’estero.

Diventare avvocato in Spagna: come fare e quanto costa

Come diventare avvocato in Spagna? Conviene veramente? Sono domande che molti aspiranti avvocato si fanno, soprattutto in prossimità dell’esame di abilitazione alla professione forense, che diventa sempre più selettivo.

Per questa ragione molti scelgono di abilitarsi all’estero per evitare l’esame e poi tornare in Italia con il titolo in mano. Il Paese più gettonato è senza dubbio la Spagna, ma sta diventando popolare anche la Romania. In questi Stati infatti diventare avvocato è più semplice e rapido rispetto a quanto previsto in Italia.

In questo articolo vedremo quale procedura seguire per diventare avvocato all’estero, soprattutto in Spagna, quanto tempo occorre e quali sono i costi da affrontare. Vedremo anche che valore ha la qualifica di abogado e cosa fare una volta rimpatriati.

Come diventare avvocato in Spagna?

La Spagna è la meta più gettonata da tutti gli aspiranti avvocati che intimoriti dalla difficoltà dell’esame avvocato scelgono una via più semplice per abilitarsi.
Per ottenere l’abilitazione in Spagna occorre seguire questo iter:

  • convalidare la laurea in Giurisprudenza in Spagna;
  • conseguire il master en abogacia, della durata di un anno;
  • iscriversi al Collegio degli Abogados di Madrid;
  • iscriversi all’albo italiano degli avvocati stabiliti.

Questo percorso permette di evitare i 18 mesi di pratica forense obbligatoria e la prova d’esame. La prova finale per diventare avvocato in Spagna è molto differente da quella italiana e consiste in un test con 75 domande a risposta multiplae il candidato ha 4 ore di tempo per rispondere.

Le 75 domande sono suddivise in due parti:

  • 50 domande su Materias comunes al ejercicio de la profesiòn de Abogado: su temi come la deontologia professionale, l’organizzazione e l’esercizio della professione di Abogado e altre questioni generali approfondite durante il Master de Acceso.
  • 25 domande su Materias especificas, ovvero su una materia specifica tra diritto del lavoro, commerciale, penale e amministrativo, scelta dal candidato.

Non solo la procedura è di per sé più semplice ma l’altro vantaggio è che i criteri per superare l’esame sono oggettivi e non discrezionali come avviene nella selezione italiana.

I risultati escono dopo poche settimane e in media circa l’80% dei candidati supera l’esame, contro il 40-50% degli idonei dell’esame di avvocato in Italia.

Chi supera la prova finale diventa “abogado” e deve poi iscriversi nel registro ufficiale di Madrid. Ma cosa succede una volta tornati in Italia?

Potrebbe interessarti anche Abilitazione avvocato in Spagna: come validarla in Italia

Abilitazione avvocato in Spagna: cosa fare quando si torna in Italia

Chi supera l’esame può esercitare la professione forense in Spagna. Tuttavia chi sceglie questo percorso raramente ha intenzione di stabilirsi in Spagna, anzi resta solo il tempo necessario ad ottenere il titolo, per poi tornare in Italia. Cosa fare a questo punto? Si può esercitare la professione?

Fate attenzione perché ci sono alcuni accorgimenti da seguire. Innanzitutto bisogna iscriversi nel registro degli avvocati stabiliti, diverso da quello di chi ha conseguito l’esame in Italia.

A partire dal giorno dell’iscrizione ci sono alcuni accorgimenti da seguire poiché il titolo per un certo lasso di tempo non è pienamente riconosciuto. In particolare:

  • è vietato svolgere da soli l’attività giudiziale, occorre l’affiancamento di un avvocato abilitato;
  • è vietato esercitare dinanzi alla Corte di Cassazione e altre giurisdizioni superiori;
  • è soggetto alle regole disciplinari e deontologiche italiane;
  • non può firmarsi come “avvocato” ma come “abogado”.

Solamente dopo 3 anni può chiedere di essere inserito nell’albo degli avvocati, firmare regolarmente e compiere in autonomia l’attività giudiziale.

Possibile non aspettare tre anni?

Se non volete aspettare i tre anni, potrete fare richiesta al Ministro di Giustizia del riconoscimento del titolo di avvocato e dell’immediata iscrizione all’Albo Ordinario. Questo, dopo aver consultato la Conferenza dei Servizi, vi indicherà alcune prove da sostenere per compensare la diversità di formazione. Solo dopo aver superato la prova attitudinale sarete iscritti all’Albo Ordinario.

Quanto costa diventare avvocato in Spagna?

Spesso, chi sceglie di abilitarsi in Spagna, si avvale del supporto di quelle aziende che li accompagnano in tutte le fasi. Quindi, i costi per diventare avvocato in Spagna variano dall’agenzia che scegliete per il supporto; solitamente un pacchetto completo di omologazione, tutoraggio, Iva e costi di viaggio costa in media 5.000€.

Attenzione però a chi vi promette l’omologazione e il superamento dell’esame da abogado a poco prezzo, perché c’è il rischio che si tratti di una truffa.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Esame avvocato

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.