Chi è Elena Ferrante? Biografia, identità e guadagni dell’«Amica Geniale»

27 agosto 2020 - 13:17 |

Chi è Elena Ferrante, l’autrice de L’Amica Geniale: in molti si chiedono se sia uomo o donna e chi si nasconda dietro lo pseudonimo. Ecco i possibili nomi e i guadagni della scrittrice.

Chi è Elena Ferrante? Biografia, identità e guadagni dell'«Amica Geniale»

Chi è Elena Ferrante? Una domanda da un milione di euro, dato che la scrittrice della tetralogia de L’Amica Geniale si nasconde dietro uno pseudonimo che cela la sua identità segreta. Nessuno sa chi sia davvero Elena Ferrante, se si tratti di un uomo oppure di una donna, ma il successo dell’autrice è testimoniato non solo da una fama internazionale (record di vendite negli USA) ma anche dai guadagni derivati dalle sue opere.

L’identità di Elena Ferrante è stata spesso accostata a diversi nomi noti del panorama letterario italiano, su tutti quello di Anita Raja (traduttrice per la stessa casa editrice che ne pubblica i romanzi) ma nessuno di questi è stato mai confermato né dai diretti interessati né dallo stesso editore (fermo più che mai nel proteggere il vero nome della Ferrante).

Tante le pubblicazioni, la più recente è il romanzo La vita bugiarda degli adulti, ma su tutte queste opere è L’Amica Geniale a spuntarla come la più famosa: complice anche la serie TV, che nasce dalla collaborazione tra Rai Uno e HBO, l’interesse dietro la figura di Elena Ferrante è cresciuto accanto ai romanzi da cui sono tratte le puntate con protagoniste le giovani Gaia Girace e Margherita Mazzucco.

Ecco cosa sappiamo su una delle scrittrici italiane più famose: dalla possibile identità agli incassi, fino ai futuri progetti editoriali.

Chi è Elena Ferrante: uomo o donna? Biografia e possibile identità

Il non avere un volto comporta anche l’avere una quantità di dati molto scarsi circa la biografia di Elena Ferrante. Sappiamo che è nata e cresciuta a Napoli, proprio come Lila e Lenù e altri personaggi tratti dai suoi romanzi, e il suo anno di nascita è identificato nel 1943 (lasciando intendere un’età a oggi di 76/77 anni).

In molti si sono spinti in indagini più o meno approfondite per scoprire chi è davvero la scrittrice de L’Amica Geniale: il caso più famoso fu l’inchiesta de Il Sole 24 Ore che incrociando i movimenti finanziari tra la casa editrice S/O, lo pseudonimo Elena Ferrante e la traduttrice e saggista Anita Raja moglie di Domenico Starnone (scrittore anche lui, Premio Strega nel 2001).

L’ipotesi, più volte smentita dalla stessa Raja, si è rivelata alla fine infondata ma sono in tanti ad associare ormai il volto della Ferrante alla traduttrice partenopea (basta cercare Elena Ferrante su Google per vedere associata l’immagine automatica della Raja).

La lista dei nomi associati alla Elena Ferrante è lunga e tra gli altri nomi illustri vediamo quello della storica Marcella Marmo, insegnante all’Università Federico II di Napoli (un’interesse che l’accomunerebbe a quello di Lila Cerullo nella parte finale di Storia della bambina perduta, romanzo finale de L’Amica Geniale).

Alcuni indizi sulle sue origini arrivano da La frantumaglia , volume in cui Elena Ferrante narra la propria storia come scrittrice e rivela le origini umili (che la vedrebbero figlia di una sarta napoletana).

Quanto guadagna Elena Ferrante: opere e incassi

Il crescente interesse intorno alla figura di Elena Ferrante, e alla relativa identità segreta, è recente ed è stato scatenato dal successo dei romanzi dedicati alla serie de L’Amica Geniale.

La carriera editoriale di Elena Ferrante però parte già dal 1992 con L’amore molesto (da cui verrà tratto il film omonimo di Mario Martone) e I giorni dell’abbandono (2002).

Dopo La figlia oscura (2006, che conclude la cosiddetta trilogia del “mal d’amore”) viene pubblicato L’Amica Geniale nel 2011, successo che svetta subito al vertice delle classifiche internazionali e ottiene un certo interesse e clamore fino ad approdare negli Stati Uniti (dove Elena Ferrante è la scrittrice italiana più conosciuta).

Al primo romanzo seguiranno, con cadenza annuale, i restanti volumi pubblicati tra il 2012 e il 2014. La vita bugiarda degli adulti è il suo ultimo successo, pubblicato sempre con edizioni E/O: la casa editrice non è solo il punto di riferimento per i potenziali lettori e appassionati di Elena Ferrante, ma anche la sola custode della vera identità dell’autrice.

I romanzi dell’Amica Geniale, conosciuti all’estero come Neapolitan Novels, hanno venduto oltre 1 milione di copie, che si vanno ad unire a un altro milione di copie vendute in Italia (anche a seguito del successo dell’adattamento televisivo).

Il suo ultimo romanzo, uscito a ridosso di Natale 2019, è restato in cima alle classifiche per diversi giorni confermando il successo economico e l’interesse dei lettori per Elena Ferrante. Le cifre e il patrimonio esatto, che si divide tra gli incassi pattuiti dalla vendite dei romanzi e la casa editrice edizione E/O e i diritti di sfruttamento delle opere tratte dai suoi manoscritti (su tutti quello della serie attualmente in onda su Rai Uno) fanno di Elena Ferrante una delle scrittrici italiane più remunerative degli ultimi anni. Alcuni aggregatori di patrimoni esteri sono concordi nell’identificare un patrimonio netto pari a 12-15 milioni di dollari.

Si tratta di cifre naturalmente non confermate, un mistero fitto quanto l’identità reale della scrittrice, che punta a scomparire rendendo il piacere e la funzionalità dell’opera un essere fine a se stesso, indipendente dal nome riportato sulla copertina.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1247 voti

VOTA ORA