Cane smarrito, cosa fare: le regole da seguire

21 Novembre 2021 - 20:04

condividi

Avete smarrito il vostro cane e non sapete come fare? Nell’articolo una piccola guida per capire quali sono i primi passi da compiere.

Cane smarrito, cosa fare: le regole da seguire

Se possedete un cane l’ultima cosa che vi auguriamo è quella di smarrirlo. Purtroppo, però, delle volte può capitare che avvenga. In tal caso, la prima cosa da non dover fare è andare nel panico più totale, non risolvereste la situazione e le cose si complicherebbero ulteriormente.

Prendete un bel respiro e seguite i seguenti passaggi. Non vi garantiamo il ritrovamento al 100% ma una guida ragionata delle azioni da compiere potrebbe semplificarvi il compito.

1. Denuncia alle autorità competenti

Denuncia lo smarrimento del cane alle autorità competenti, denuncia deve avvenire in forma scritta.

Se l’animale è tatuato, la denuncia va fatta all’Asl di riferimento, comunicando il numero del tatuaggio; se è dotato di microchip, è sufficiente la denuncia alle autorità ovvero più precisamente a:

  • i Carabinieri;
  • la Polizia municipale;
  • il servizio veterinario della Asl competente;
  • l’anagrafe canina.

Le autorità di cui sopra dovranno lasciarti una copia della denuncia da esibire. La denuncia di smarrimento dell’animale è obbligatoria in quanto chi smarrisce un cane e non rispetta questo adempimento, rischia la sanzione prevista per la mancata denuncia del fatto oltre a quella per l’abbandono dell’animale, semmai questo dovesse venire ritrovato.

2. Recati al canile più vicino

Contatta in maniera repentina tutti i canili convenzionati vicini alla tua zona, dopo averli contattati recati personalmente verso di questi per avere più contezza della situazione.

3. Contatta l’ufficio Tutela Animali

Contatta l’ufficio Tutela Animali del tuo Comune o della tua Provincia, insieme a tutte le associazioni animaliste presenti nella tua zona.

4. Espandi la voce

Dopo aver contattato le istituzioni a te più prossime, contatta altri canili privati, pensioni per cani, veterinari e addetti ai lavori lasciando i dati del cane.

5. Usa i social network

Carica un post con una foto del tuo cane spiegando il fatto che questo si sia smarrito chiedendo inoltre di ricondividere il post. Fallo anche con Instagram per quanto riguarda le stories, WhatsApp per la messaggistica.

6. Utilizza dei volantini

Sappiamo l’importanza che l’ambiente ha in questo periodo di vita della terra, ma se non dovesse andare con i social stampa qualche volantino da appendere vicino la zona dove hai visto il tuo cane l’ultima volta; ricorda che nel volantino devi inserire il tuo numero. Magari qualcuno della zona potrebbe averlo visto e tu verrai ricontattato.

7. Contatta i cinofili

Esistono delle persone che si occupano di ritrovare cani smarriti e contribuire a sviluppare una cultura sui cani come i Cinofili. Questi posseggono molti siti internet che si occupano di ritrovamenti e smarrimenti, basta fare una piccola ricerca con Google.

8. Torna sul posto dove il cane si è smarrito

Se non è andato via perché lo volevo, ma il cane si è smarrito per errore - solo tu però potrai sapere questo-, torna spesso sul luogo dove lo hai visto l’ultima volta: è un punto di riferimento importante per lui.

Ritrovamento del cane

Qualora dovessi ritrovare il tuo cane, la prima cosa da fare è portarlo da un veterinario di fiducia, così da accertare le sue condizioni di salute per poi portarlo a casa.

Inoltre, se il cane non è dotato di micro-chip è di fondamentale importanza farglielo installare subito dopo averlo ritrovato.

È importante anche mettere al cane un collare munito di una targhetta che riporti l’indirizzo e il numero di telefono del padrone e l’indirizzo e-mail.

Argomenti

Iscriviti a Money.it