Cambio EUR/USD: onda di wolfe potrebbe anticipare il ritorno al ribasso. Come intervenire?

icon calendar icon person
Cambio EUR/USD: onda di wolfe potrebbe anticipare il ritorno al ribasso. Come intervenire?

Cambio EUR/USD: onda di wolfe in H4 potrebbe offrire l’opportunità di entrare a mercato short. Come si struttura questa formazione e come intervenire per cogliere il segnale di ingresso? Analisi e spunti operativi.

Il cambio EUR/USD potrebbe presto innescare una correzione ribassista?

La risposta potrebbe arrivare da una possibile onda di wolfe in formazione sul grafico a quattro ore. Questo pattern, ideato da Bill Wolfe, si basa su una struttura ad onde che crea un movimento ben preciso dei prezzi con buone capacità previsionali.

Come si individua un’onda di wolfe sul grafico e come intervenire in questa situazione per cogliere il segnale di ingresso short?

Onda di wolfe ribassista: struttura e metodo di ingresso

Le onde di wolfe sono dei pattern che si basano sulla prima legge della fisica di Newton in base alla quale “ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria”. Il mercato, seguendo tale legge, tende a creare delle onde ben definite che forniscono buone capacità di previsione del movimento futuro dei prezzi.
Le onde di wolfe possono avere. a seconda di come si strutturano, sia implicazioni rialziste che ribassiste.

Nel caso in esame, un’onda di wolfe ribassista si compone di 5 onde.
Si parte individuando l’onda numero 2 che deve corrispondere ad un minimo di mercato. Guardando sulla sinistra del punto 2 si individua l’onda numero 1 che corrisponde ad un massimo di mercato. A seguire si individua l’onda numero 3 che deve corrispondere ad un massimo superiore al punto 1. L’onda numero 4 deve invece corrispondere ad un minimo superiore al punto 2, ma inferiore al punto 1.

Collegando i punti 1-3 e 2-4 si ottiene una sorta di canale rialzista. A tal punto si osserva l’evoluzione dei prezzi che porta alla definizione dell’onda numero 5, spesso un falso movimento di breakout della trendline superiore del canale.

Il segnale di ingresso si ha quando l prezzi dopo aver rotto al rialzo la trendline 1-3 rientrano prontamente al suo interno (falso breakout).
Si entra short sulla candela successiva con uno stop loss posizionato pochi punti al di sopra del massimo della candela che definisce il falso breakout.
Il take profit va posizionato in corrispondenza della trendline che unisce i punti 1-4, chiamata EPA (Estimated Price at Arrival).
Una parziale uscita dall’operazione si può attuare quando i prezzi toccheranno la trendline che unisce i punti 2-4 in quanto rappresenta un primo supporto dinamico.

Cambio EUR/USD: onda di wolfe in H4? Spunti operativi

Il cambio EUR/USD segue un andamento definito al rialzo, come si evince osservando il grafico a quattro ore riportato in basso.

Cambio EUR/USD, grafico H4

Gli ultimi massimi e minimi della quotazione evidenziano la struttura ad onde tipica din un’onda di wolfe ribassista.
Notiamo infatti che congiungendo i massimi del 29 giugno e del 12 luglio (onde 1-3) ed i minimi del 5 luglio e del 13 luglio (onde 2-4) si viene a creare un canale rialzista.
L’onda numero 5 è ancora in formazione e qualora dovesse verificarsi il falso breakout della trendline 1-3, offrirebbe l’opportunità di entrare a mercato short al fine di cavalcare il movimento al ribasso fino al raggiungimento della trendline 1-4 (EPA) passante in area 1,3242-1,1336.

Chiudi [X]