Back to the 2022: oltre la sfera del podcast (Georgia Giannattasio)

Andrea Mercanti

14/02/2022

14/02/2022 - 16:04

condividi

Per coinvolgere l’audience e creare relazioni durevoli può essere oggi importante presidiare nuovi mercati e nuovi modelli comunicativi, uno fra tutti il podcasting.

Il mercato dell’audio sta vivendo una forte espansione a livello internazionale, soprattutto guardando ai recenti sviluppi dei colossi Tech, come ad esempio le “Live Audio Rooms” di Facebook e i nuovi “Podcast paid subscriptions” di Spotify.

Seguendo la scia di quanto avviene oltreoceano, anche i players nazionali stanno iniziando a sperimentare nuove strategie di marketing e comunicazione, come ad esempio i Branded Podcast, con l’obiettivo di trasformare i contenuti audio in una nuova revenue stream, arricchendo così i valori di bilancio da un lato e le modalità per stringere relazioni con il proprio pubblico dall’altro.

Le ricerche di mercato di IPSOS confermano inoltre che questo trend è destinato a restare, poiché si stimano circa 9,3 milioni di ascoltatori su base media mensile in Italia nel 2021 solo per i podcast, al netto degli ascoltatori degli audiolibri e i numeri sono in forte ascesa.

Questi dati testimoniano come stia diventando cruciale per i brand presidiare questo mercato, soprattutto alla luce del fatto che il podcast è da considerarsi un mezzo intimo e personale, dove i consumatori dimostrano anche una crescente propensione all’acquisto di beni e servizi suggeriti da speaker e influencer.

Con l’aiuto di Georgia Giannattasio, Amministratore Unico di Mentre (società attiva nel settore del podcast e dell’audio in generale), esperta di comunicazione, imprenditrice e manager di successo, scopriremo come utilizzare al meglio questo nuovo paradigma di comunicazione, quali errori evitare e quali opportunità sfruttare.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO