Sulle azioni Tim si abbatte l’Antitrust: titolo in rosso, il motivo

Violetta Silvestri

8 Luglio 2021 - 10:30

condividi

Tonfo delle azioni Tim stamane a Piazza Affari: scatta un’istruttoria dell’Antitrust per l’accordo con Dazn sui diritti TV e Serie A. Cosa succede? I dettagli.

Sulle azioni Tim si abbatte l'Antitrust: titolo in rosso, il motivo

Azioni Tim in rosso stamane a Piazza Affari: il titolo affonda oltre il 2% negli scambi.

La notizia del giorno che ha mosso la società a Milano è l’avvio di un’istruttoria da parte dell’Antitrust sull’accordo con Dazn per i diritti tv e la partite di serie A.

C’è il rischio di una concorrenza ristretta per l’Autorità garante: quali conseguenze per i guadagni della società di telecomunicazione?

Intanto, la mossa dell’Antitrust sta avendo effetti negli scambi in Borsa: le azioni Tim sono in perdita dell’1,91% alle ore 9.59.

Azioni Tim a picco: perché indaga l’Antitrust?

Tim viaggia in territorio negativo oggi, con ribassi sulla soglia del 2% in mattinata.

Sul titolo pesa la notizia dell’avvio di un’istruttoria Antitrust per verificare il rispetto della libera concorrenza nell’accordo con Dazn per i diritti tv legati alle partite di Serie A.

Nel dettaglio, l’Agcom specifica che l’intesa tra i due contraenti potrebbe risultare:

“restrittiva della concorrenza con riferimento alle clausole dell’accordo che limitano commercialmente Dazn nell’offerta di servizi televisivi a pagamento, con l’effetto, fra l’altro, di ridurre la sua capacità di proporre sconti agli utenti finali e di ostacolare gli altri operatori di telecomunicazioni dall’intraprendere eventuali iniziative commerciali”

In più, si potrebbe palesare una posizione dominante e quindi distorsiva del mercato e della concorrenza dell’operatore Tim.

L’Antitrust deve anche valutare se “la centralizzazione di un contenuto editoriale non replicabile, ad alto valore per i consumatori, quale è il campionato di calcio di Serie A, sulla sola Piattaforma Internet e nella sua commercializzazione in esclusiva da parte della sola Tim rafforzi la posizione della società, già leader nel mercato broadband e dell’ultra broadband.

L’intesa nel mirino dell’Agcom potrebbe inoltre ostacolare le decisioni dei consumatori nella scelta libera del fornitore di connettività, compromettendo a livello economico e di varietà le altre soluzioni tecnologiche a disposizione.

In questo contesto, le azioni Tim perdono l’1,94% alle ore 10.18.

Cosa accadrà all’accordo Tim-Dazn?

Per ora l’Antitrust ha annunciato un’istrutturia, che si tradurrà in misure cautelari solo se dovessero essere riscontrati comportamenti e pratiche anti-concorrenziali.

L’ipotesi, in caso di accertamento di illecito, è che le due società pongano dei rimedi imposti dal’Agcom, come la possibilità che tutti gli operatori abbiano accesso alle procedure garantite a Tim tramite l’intesa con Dazn.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.