Mps ancora in rally: accordo cruciale su 3,8 miliardi di contenzioso

Violetta Silvestri

22/07/2021

22/07/2021 - 10:21

condividi

Azioni Mps ancora in evidenza a Piazza Affari: il titolo scatta e guadagna oltre il 5% negli scambi, dopo l’ottima performance di ieri. Novità sul contenzioso con la Fondazione: perché è importante.

Mps ancora in rally: accordo cruciale su 3,8 miliardi di contenzioso

Scatto delle azioni Mps stamane a Milano: il titolo balza di oltre il 6% negli scambi mattutini, rafforzando il rally già evidenziato nella giornata di ieri.

Quali altre novità stanno spingendo a Piazza Affari la banca senese?

L’ultima notizia ufficiale è il raggiungimento di un accordo con la Fondazione Mps riguardante la richiesta risarcitoria emersa sulla questione - tra le altre - dell’acquisizione di Antonveneta.

L’intesa è preliminare e sarà sottoposta al Cda il 5 agosto, ma ha già assunto un significato molto importante poiché consentirà di chiudere pesanti contenziosi.

Sulla scia di queste novità, le azioni Mps scambiano a 1,19 euro con un balzo del 6,54% alle ore 9.55.

Slancio azioni Mps: buone notizie sui rischi legali della banca

La novità rilevante per Monte dei Paschi di Siena è l’accordo preliminare con la Fondazione Mps che ha definito una transazione per mettere fine a un contenzioso pesante per la banca.

Nello specifico, si tratta della richiesta di risarcimento avanzata per le perdite subite dalla Fondazione in seguito all’acquisizione di Antonveneta e per effetto dell’adesione agli aumenti di capitale del 2011, 2014 e 2015.

Cosa prevede l’accordo? Il pagamento da parte di Mps di 150 milioni di euro e l’assunzione di concreti di impegni per valorizzare il proprio patrimonio artistico.

In questo modo la banca vedrà “ridurre le richieste risarcitorie per un ammontare pari a 3,8 miliardi”, diminuendo in modo drastico il peso risarcitorio che grava sul suo bilancio. Si prevede quindi una svolta su quei 10 miliardi di rischi legali che premono su Mps.

Il presidente della Fondazione, Carlo Rossi, ha espresso soddisfazione:

“Si tratta di un buon accordo per la Fondazione e per far crescere il suo patrimonio, la cifra sarà contabilizzata già nel 2021, la decisione è stata presa dopo pareri legali autorevoli. Penso che gli effetti positivi siano anche per la banca.”

Le azioni Mps stanno festeggiando la notizia: alle ore 10.07 il rally del titolo continua, con guadagni del 6%.

Privatizzazione Mps più vicina?

La soluzione al contenzioso e le ricadute sui rischi legali potrebbero avere benefici effetti per accelerare sulla privatizzazione di Mps.

La volontà del Tesoro di accelerare sul dossier è ormai nell’aria e il pressing su Unicredit per l’acquisizione della banca non è un mistero.

Tuttavia, proprio gli oneri legati a contenziosi e risarcimenti rappresentano un ostacolo all’apertura dell’istituto milanese.

Per questo, l’alleggerimento dei pagamenti legali sul bilancio con l’accordo di transazione con la Fondazione Mps potrebbe spianare la strada alla privatizzazione. Il Tesoro ci spera.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.