Per Ferragamo è tonfo in Borsa dopo i conti: il motivo

Violetta Silvestri

10 Novembre 2021 - 13:21

condividi

Seduta pesante per le azioni Ferragamo: il titolo crolla dopo la pubblicazione dei conti dei primi 9 mesi e del terzo trimestre 2021. A pesare sugli scambi del marchio sono le prospettive incerte.

Per Ferragamo è tonfo in Borsa dopo i conti: il motivo

Azioni Ferragamo crollano oggi a Milano: il titolo sta perdendo oltre il 6% al momento cui si scrive.

A pesare sulle negoziazioni odierne del marchio del lusso italiano sono soprattutto le incerte condizioni del mercato, considerato ancora volatile. I numeri economici della trimestrale sono stati, invece, positivi.

In un clima di poca sicurezza sul prossimo futuro, le azioni Ferragamo scambiano a 18,55 euro, con un tonfo del 7,13% alle ore 13.00 circa.

Azioni Ferragamo a picco: conti positivi, outlook incerto

Le azioni Ferragamo balzano sotto i riflettori oggi a Piazza Affari, registrando una pessima performance.

Ieri pomeriggio il brand italiano celebre nel settore lusso ha presentato i conti dei primi 9 mesi del 2021, mostrando risultati positivi. Nello specifico, i ricavi sono stati pari a 785 milioni di euro (+33,9% rispetto ai 587 milioni dei primi nove mesi 2020, +35,3% a tassi di cambio costanti) e l’utile netto si è attestato a 40 milioni di euro (rispetto ai -96 milioni di euro dei primi nove mesi 2020).

Sul fronte vendite, il gruppo ha sottolineato: “Nel solo terzo trimestre 2021 i Ricavi Retail sono saliti del 21,8% (+20,2% a tassi di cambio costanti) rispetto allo stesso periodo del 2020, con quattro regioni (Greater China, Nord America, America Latina e Corea) che superano le performance di vendita pre-Covid. Il canale E-commerce diretto continua a consolidare una solida crescita al 30 settembre 2021, con Ricavi in aumento del 53,7% (+58,2% a tassi di cambio costanti2, rispetto ai primi nove mesi del 2020.”

Nel dettaglio, la Cina ha visto aumenti delle vendite nei negozi diretti del 22,1% nel periodo gennaio-settembre 2021. Tutta l’Asia ha continuato a mostrare performance importanti per il brand e il continente ha rappresentato il 47% delle vendite totali del Gruppo nei 9 mesi dell’anno.

Restano nell’aria, senza impatti per ora, le preoccupazioni degli analisti sulle mosse di Xi Jinping che vorrebbe tassare i ricchi nell’ambito della sua riforma di prosperità comune. La mossa rischia di avere effetti proprio sul mercato del lusso, anche italiano.

Le azioni Ferragamo, comunque, hanno preso la decisa via del ribasso da stamane e continuano a perdere quasi il 7%: per quale motivo?

I buoni risultati si sono scontrati con un outlook più incerto, come spiegato dalla società:

“Il quadro di mercato rimane volatile, in conseguenza della pandemia, ancorché in fase di progressiva normalizzazione. Non si ritiene, comunque, di fornire previsioni dettagliate relative alla chiusura dell’esercizio, mentre si conferma il miglioramento della performance dei mercati a più alta contribuzione.”

Secondo alcuni analisti, inoltre, nonostante la ripresa dei ricavi sul 2020, questi sono rimasti sotto la soglia del 2019, contrariamente ai gruppi del lusso della Francia.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.