Enel vola: salgono i ricavi, scende il debito. I conti 2017 hanno battuto le attese

Le azioni Enel attendono i conti 2017 senza una direzione ben precisa. Le previsioni degli analisti sui dati preliminari oggi pubblicati.

Enel vola: salgono i ricavi, scende il debito. I conti 2017 hanno battuto le attese

I conti 2017 di Enel hanno rivisto al rialzo le previsioni formulate dagli analisti.

Ricavi, debito netto ed Ebitda sono stati passati al microscopio dalla società, che è riuscita così a sorprendere la maggior parte delle attese di esperti del calibro di Mediobanca e Banca Imi.

Le azioni Enel, invece, hanno atteso i conti 2017 mantenendo un atteggiamento piuttosto cauto e continuando così ad oscillare intorno alla parità. Alla pubblicazione dei risultati, però, il titolo ha iniziato a guadagnare ampio terreno.

I conti 2017 di Enel

Nel corso dell’anno appena concluso, la quotata del settore energetico ha registrato un ottimo aumento dei ricavi che sono così saliti del 5,8% su quota 74,7 miliardi di euro. Le previsioni iniziali di Mediobanca sono state riviste al rialzo.

Azzeccata dalle stime degli analisti anche la crescita del margine operativo lordo di Enel, che nel 2017 ha toccato quota 15,7 miliardi.

Buono, poi, il calo dell’indebitamento finanziario netto sceso a 37,4 miliardi di euro, con una flessione dello 0,5% dai 37,6 miliardi di fine 2016.

“I solidi risultati dell’esercizio 2017 ci permettono di confermare i target di piano per il 2018, continuando nell’implementazione della nostra strategia per gli anni 2018-2020”,

ha affermato l’amministratore delegato Francesco Starace.
I conti 2017 di Enel hanno fatto mero riferimento a tre elementi: Ebitda, ricavi e debito. Il prossimo 22 marzo, invece, avverrà la pubblicazione completa dei dati, assieme alla proposta di destinazione dell’utile d’esercizio che per Mediobanca Securities sarà di 3,55 miliardi di euro, mentre per FactSet sarà di 3,6 miliardi, in entrambi i casi in aumento rispetto ai 2,57 miliardi precedenti.

Le previsioni di Mediobanca e Banca Imi

Mentre le azioni Enel hanno adottato un atteggiamento cauto in attesa dei conti 2017, gli analisti di Mediobanca hanno stimato un aumento dei ricavi dai 68,604 miliardi dell’esercizio precedente a quota 72,883 miliardi di euro.

Prevista dagli esperti anche un’espansione del debito netto di circa un punto percentuale su quota 38 miliardi di euro. Il consensus aveva addirittura parlato di 38,1 miliardi.

Attenzione, poi, anche all’Ebitda di Enel, vista crescere del 3% su quota 15,696 miliardi di euro. La view prevalente di mercato aveva prezzato invece un aumento di 2 soli punti percentuali su quota 15,580 miliardi di euro.

“Riteniamo che i numeri dovrebbero essere in linea con le ultime indicazioni di Enel fornite durante la presentazione del piano industriale a novembre 2017, ovvero di un ebitda pari a 15,5 miliardi di euro e di un debito netto pari a 37,8 miliardi”,

avevano ribadito da Mediobanca.

Sul fronte trimestrale, poi, il consensus di FactSet aveva stimato una crescita del 28% dell’ebitda ordinario, dai 3,278 miliardi del pari periodo 2016 a quota 4,196 miliardi di euro. Nello stesso arco di tempo l’utile netto era stato visto in deciso miglioramento dal rosso di 187 milioni del 2016 a quota +1,073 miliardi di euro.
Ancora sul fronte trimestrale, l’Ebit di Enel era stato stimato a 2,658 miliardi da quota 1,232 miliardi.

Banca Imi, dal canto suo, aveva previsto un ebitda ordinario in aumento del 2% su base annua su quota 15,446 miliardi, il tutto in virtù della compensazione tra forze opposte: quella positiva dall’Italia, dalla penisola iberica, dall’America del Sud e quella negativa da America centrosettentrionale ed Europa. Sul fronte del debito netto di Enel, invece, gli analisti di Banca Imi avevano previsto una crescita su quota 38,035 miliardi di euro.

Al momento della scrittura le azioni Enel viaggiano con un deciso rialzo dell’1,22% su quota 4,71 euro.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Enel

Argomenti:

Borsa Italiana Enel

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Simone Micocci

Simone Micocci

1 settimana fa

Enel Energia e Enel Servizio Elettrico: differenze, tariffe e cosa cambia dal 2020

Enel Energia e Enel Servizio Elettrico: differenze, tariffe e cosa cambia dal 2020

Commenta

Condividi

Simone Micocci

Simone Micocci

2 settimane fa

Numero verde Enel: servizio clienti per bollette, offerte, guasti e autolettura

Numero verde Enel: servizio clienti per bollette, offerte, guasti e autolettura

Commenta

Condividi

Ufficio Studi Money.it -

Analisi tecnica azioni: Enel crolla il giorno dopo le semestrali, dove potrebbe essere diretta?

Analisi tecnica azioni: Enel crolla il giorno dopo le semestrali, dove potrebbe essere diretta?

Commenta

Condividi