Azioni Banco Popolare: boom a ridosso della fine dell’aumento di capitale. Rally proseguirà?

Boom per le azioni di Banco Popolare nel penultimo giorno di aumento di capitale. Domani si concluderà l’operazione, grandi investitori sottoscriveranno?

Azioni di Banco Popolaredecisamente volatili nella seduta odierna, la penultima prima della fine dell’aumento di capitale da €1 miliardo. Nella sessione di oggi, il titolo della banca veronese aveva iniziato con il piglio giusto, riuscendo a raggiungere un massimo intraday di €2,556, salvo poi toccare i minimi di seduta a €2,464 che corrisponde ad una variazione percentuale di poco più dello 0,6%.

Nel pomeriggio, dopo l’apertura di Wall Street, la situazione è tornata a migliorare con le azioni di Banco Popolare di nuovo vicine ai massimi intraday. Se le azioni dell’istituto veneto sono volatili, il diritto lo è di più dato che nella sola seduta di oggi ha osservato oscillazioni di oltre 20 punti percentuali.

Domani si concluderà l’operazione che secondo l’amministratore delegato Pier Francesco Saviotti sta procedendo ad un buon ritmo di sottoscrizione dalla parte retail. Resta da capire se i grandi investitori possano essere interessati ad aderire alla ricapitalizzazione in un contesto di mercato così incerto visto l’incombere dell’attesissimo referendum per la permanenza del Regno Unito nell’Unione Europea.

Azioni Banco Popolare: domani si conclude l’aumento di capitale

Banco Popolare si appresta a concludere l’operazione di ricapitalizzazione da €1 miliardo, richiesta dalla BCE per poter procedere alla fusione di questo autunno con BPM.

Il titolo della banca veneta ha perso parecchio terreno dall’inizio dell’aumento di capitale, trovando solo oggi (e dopo le sedute iniziali dell’operazione) un buon rimbalzo. Al momento in cui si scrive il titolo viaggia ad un +6,45% pari ad un prezzo di €2,608, poco al di sotto dei massimi di giornata. Il diritto invece avanza del 60,5%, pari ad una quotazione di €0,5905 (teorico data la sospensione).

Azioni Banco Popolare: l’ad Saviotti sottoscrive per circa €275.000

Domani quindi sarà l’ultimo giorno a disposizione per acquistare i diritti, i quali daranno al possessore l’opzione di sottoscrivere le azioni di nuova emissione ad un prezzo di €2,14. I diritti, è bene ricordarlo, saranno esercitabili fino al giorno 22 giugno.

E’ notizia di oggi che l’amministratore delegato del gruppo veneto, Pier Francesco Saviotti, ha deciso di sottoscrivere azioni per €275.000 circa, e mostrandosi fiducioso per l’andamento dell’operazione.

Secondo l’ad infatti fino ad ora la clientela retail ha sottoscritto circa €300 milioni dell’aumento mentre resta ancora da vedere l’interesse da parte della clientela istituzionale.

Azioni Banco Popolare: grandi investitori sono interessati?

La fondazione CariVerona, tra i maggiori azionisti del gruppo con uno 0,5% di proprietà della banca veneta, sembra stia pensando di sottoscrivere l’aumento ed eventualmente una quota dell’inoptato.

Resta tuttavia qualche ombra sull’interesse per l’operazione da parte dei grandi investitori. Con l’incombere del referendum nel Regno Unito per decidere la permanenza del Paese nell’Unione Europea, sembra difficile che i grandi investitori possano interessarsi ad operazioni di questo tipo.

Veneto Banca per ora non ha raccolto molto dal mercato anche se ha maggiore tempo a disposizione ed il fondo Atlante incombe sull’operazione.

Sarà da valutare domani l’andamento delle azioni di Banco Popolare poiché questa sera c’è l’importante riunione della Federal Reserve che potrebbe mettere nervosismo ai già piuttosto tesi mercati finanziari.

Dopo il rimbalzo di oggi, è possibile che prosegua il buon andamento domani nelle prime ore di scambio anche se nell’arco della seduta potremmo assistere ad un nuovo calo delle quotazioni.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.