Le aziende più sostenibili in Italia: classifica 2021

22 Aprile 2021 - 12:34

condividi

In occasione della Giornata Mondiale della Terra, ecco quali sono le aziende italiane più sostenibili per il 2021: i dati della classifica mondiale Global 100 realizzata da Corporate Knights.

Le aziende più sostenibili in Italia: classifica 2021

Ogni anno il 22 aprile si celebra nel pianeta la Giornata Mondiale della Terra, un’occasione che permette di fare un bilancio sull’impegno che tutti, dalle istituzioni pubbliche alle aziende private, passando per i privati cittadini, mettono a servizio della lotta al cambiamento climatico.

Un argomento diventato ancora più centrale nell’ultimo anno, durante il quale in tutto il mondo è aumentata l’importanza dei temi ambientali, considerati ormai fondamentali anche in un’ottica di crescita economica.

Non è un caso che, nei piani di ripresa post-Covid, una grossa fetta delle risorse sia stata stanziata per far crescere i settori della green economy delle diverse nazioni.

Per valutare invece le azioni delle grandi compagnie, esistono diverse organizzazioni che monitorano l’andamento a livello internazionale. Tra queste anche il centro di ricerca canadese Corporate Knights che si occupa di stilare annualmente il ranking Global 100. Scopriamo quindi quali sono le aziende più sostenibili in Italia nel 2021 grazie a questa classifica mondiale.

Aziende italiane più sostenibili: classifica 2021

Nella classifica mondiale delle 100 aziende più sostenibili al mondo, troviamo solo una italiana: Intesa Sanpaolo, la quale passa dal 39° posto dell’anno scorso al 58°.

Un risultato sicuramente deludente per il nostro Paese, soprattutto se si confronta con la classifica del 2020, in cui si poteva contare su quattro aziende totali, di cui Enel in top 10.

Le aziende italiane inserite nel Corporate Knights Global 100 nel 2020 erano:

  1. Enel (8° posto)
  2. ERG (35° posto)
  3. Intesa Sanpaolo (39° posto)
  4. Assicurazioni Generali (69° posto)

Crollo dell’Italia nel ranking mondiale

Come mai quindi si è assistito negli ultimi 12 mesi a questo downgrade? Una delle risposte che si possono dare è che l’impegno delle aziende operanti nel Belpaese non è stato proporzionato rispetto a quello di altri player internazionali, i quali hanno puntato maggiormente sulla sostenibilità ambientale come uno degli strumenti fondamentali per la propria espansione.

Infatti, più di un quarto delle posizioni di quest’anno, esattamente 26, sono occupate da new entry che non erano presenti nella graduatoria del 2020.
Inoltre, anche l’Unione Europea e Regno Unito hanno perso globalmente due rappresentanti a favore degli Stati Uniti e Canada, le quali sono passate invece da 29 a 33 società nella classifica.

Tuttavia, l’Italia si può consolare con la propria performance sull’economia circolare e riciclo dei rifiuti, occupando la posizione di testa in Europa su queste tematiche.

Le 10 aziende più sostenibili in Italia

Stiamo ancora aspettando invece il report italiano Integrated Governance Index Top 10 del 2021, il quale verrà presentato il prossimo 16 giugno dal gruppo editoriale specializzato nel campo delle politiche ambientali ET.group.

In attesa dell’aggiornamento previsto nei prossimi mesi, ecco di seguito le società più sostenibili in Italia secondo l’Integrated Governance Index Top 10 del 2020:

  1. Poste Italiane
  2. ENI
  3. Generali
  4. Enel
  5. SNAM
  6. Hera
  7. Iren
  8. Unicredit
  9. CNH
  10. Mediobanca

Argomenti

Iscriviti a Money.it