Attacchi a Parigi: effetti e conseguenze sui mercati finanziari mondiali

Flavia Provenzani

15/11/2015

I mercati si preparano alla discesa dopo gli attentati a Parigi, ma il recupero dovrebbe arrivare presto. Forte rischio per il settore turistico francese.

Attacchi a Parigi: effetti e conseguenze sui mercati finanziari mondiali

I mercati finanziari mondiali si preparano ad un breve sell-off durante l’apertura di lunedì, dopo che i militanti islamici hanno eseguito degli attacchi coordinati in tutta Parigi uccidendo 129 persone, ma gli analisti rassicurano che sarà improbabile assistere ad una reazione dall’impatto prolungato.

Il presidente François Hollande ha dichiarato lo stato di emergenza, ordinando la presenza della polizia e delle truppe per le strade, annunciando tre giorni di lutto ufficiale dopo gli attentati che sono stati definiti un «atto di guerra» per Stato islamico.

Ecco le conseguenze e i possibili effetti degli attacchi di Parigi sui mercati finanziari mondiali.

Mercati finanziari: conseguenze ed effetti degli attacchi a Parigi

La carneficina ha spinto i leader mondiali a parole di condanna, seguiti dal sostegno per i parigini proveniente da tutto il mondo, ma l’accaduto avrà probabilmente solo un impatto istintivo e di breve durata sulle decisioni di investimento, ha detto Shane Oliver, economista presso Australia AMP Capital a Sydney, intervistato da The Guardian.

"La storia ci dirà che se l’impatto economico sarà limitato - e penso che lo sia - e se i mercati riusciranno a recuperare rapidamente portando in focus altri fattori".

Le notizie degli attacchi a Parigi sono giunte dopo la chiusura dei mercati di venerdì, mentre gli scambi dei futures sull’indice S&P 500 Index erano ancora attivi, segnando circa l’1% di ribasso.

"Se tutto questo fosse accaduto durante le ore di negoziazione del mercato avrebbe potuto generarsi il panico, ma i mercati hanno avuto un intero fine settimana per digerire tutte le informazioni",

ha detto Eiji Kinouchi, analista alla Daiwa Securities a Tokyo.

Con Wall Street che ha chiuso in rosso di oltre l’1% dopo la delusione sui dati delle vendite al dettaglio statunitensi, i mercati azionari asiatici ed europei sarebbero stati previsti aprire in rosso anche senza gli attacchi di Parigi.

Mercato del turismo a rischio dopo gli attacchi

Saranno i titoli francesi, in particolare quelli esposti al settore turistico del paese, a subire con molta probabilità i cali più estesi.

"Gli attacchi terroristici di Parigi e il contesto più ampio dietro all’accaduto potrebbero avere un impatto negativo significativo sul settore viaggi e turismo"

ha dichiarato Robert T. Lutts, presidente e chief investment officer alla Cabot Wealth Management.
La Francia attrae il maggior numero di turisti nel mondo e il settore del turismo rappresenta quasi il 7,5% del PIL.

"Dato che la Francia porta avanti una grande industria del turismo, potrebbe verificarsi un danno per l’economia se questo porterà ad un calo dei visitatori in Francia, o un calo del turismo in generale dopo lo schianto dell’aereo russo",

ha detto Hidenori Suezawa, analista dei mercati finanziari alla SMBC Nikko Securities.

"Non mi aspetto che questo impatto sia tanto grande al punto di influenzare la politica monetaria della Fed al punto in cui siamo ora."

Corsa ai Treasury USA dopo gli attacchi a Parigi?

L’Europa ha già subito degli attacchi coordinati simili al sistema dei trasporti pubblici, a Madrid nel 2004 e a Londra nel 2005. Circa 250 persone sono state uccise e i feriti sono stati più di 2500 durante questi attacchi guidati daal-Qaeda.

"La reazione istintiva dopo gli attentati terroristici negli ultimi dieci anni è stata una corsa alla sicurezza, con l’acquisto aggressivo dei titoli di stato statunitensi”

ha dichiarato Guy Lebas, strategist sui mercati obbligazionari alla Janney Montgomery Scott LLC.

"Spero sinceramente questi attacchi si riveleranno di breve durata e che diminuiscano di intensità; in questo caso la reazione del mercato potrebbe comprendere solo una corsa ai titoli del Tesoro USA".

I Treasuries statunitensi a 10 anni avevano un rendimento al 2.273% alla chiusura di venerdì. L’euro ha chiuso la settimana in leggera variazione a $ 1,0777, in calo dell’11% contro il dollaro USA nel 2015.

I mercati finanziari francesi apriranno come di consueto lunedì, ha dichiarato l’Euronext sabato.

Leggi anche: Forex: euro-dollaro aspetta l’inflazione. Terrorismo a Parigi: possibili ripercussioni su EUR/USD?

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo