Aston Martin Rapide E, l’elettrica in arrivo nel 2019

Aston Martin Rapide E è la berlina elettrica del marchio di Gaydon, di cui conosciamo le prime caratteristiche tecniche. L’uscita è prevista nel 2019 e ne usciranno solo 155 esemplari.

Aston Martin Rapide E, l'elettrica in arrivo nel 2019

Aston Martin Rapide E è la prima auto elettrica della casa di Gaydon: protagonista di un grande rilancio, il marchio inglese non poteva mancare l’appuntamento con le nuove tecnologie elettriche e mentre questo modello di berlina uscirà in tiratura limitata nel 2019, nella prossima decade conosceremo i modelli Lagonda, il marchio riservato alle auto di lusso elettriche.

Diretta erede della Rapide S, la Rapide E promette prestazioni da Aston Martin pura e andrà subito in concorrenza con Tesla Model S e Porsche Taycan, alzando l’asticella delle aspettative sulla mobilità elettrica.

La casa ha diffuso un primo intrigante teaser dell’anteriore, insieme ad alcune caratteristiche già confermate. Rimane da scoprire il prezzo, sicuramente in linea con la gamma Aston Martin e in generale con la concorrenza a zero emissioni.

Aston Martin Rapide E, caratteristiche e prezzo

La Aston Martin Rapide E è nata con LeEco ed è stata sviluppata con Wlliams Advanced Engineering che ha già equipaggiato con i propri motori elettrici le auto di Formula E.

Sarà nel nuovo stabilimento gallese di St. Athan, dove nasceranno anche le auto di Lagonda. Le batterie sono Hyperbat Limited, joint venture inglese tra Williams Advanced Engineering e Unipart Manufacturing Group.

La nuova Rapide E ha un’architettura elettrica da 800 V, e può percorrere circa 320 km con una ricarica secondo il nuovo standard WLTP. La batteria agli ioni di litio è da 65 kWh e si potrà ricaricare in stazioni da 50 kW, da 100 kW o superiori.

Il pacco batterie si trova al posto del 6.0 V12 a benzina, mentre i motori elettrici sono sull’asse posteriore e producono una potenza totale di 610 cavalli, circa 448 kW e una coppia di 950 Nm.

Lo scatto da 0-100 km/h richiede circa 4 secondi, mentre la velocità massima è autolimitata a 250 km/h, dati che mantengono intatto il piacere di guida della Rapide S.

Aston Martin non sfida Tesla

Inevitabile un paragone con la Tesla Model S quando ci si prepara all’arrivo di una nuova berlina sportiva ed elegante, ma il CEO Andy Palmer ha preso le distanze da un’eventuale sfida.

La maggior parte di chi sceglie la Model S, la compra con dotazione completa. Il problema di questi clienti non è il budget ma l’offerta. Noi ci rivolgiamo a chi voglia qualcosa di superiore rispetto a Tesla. Sarà come una Aston Martin a benzina e potrà essere guidata a tutta velocità al Nurburgring senza perdere mai potenza.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Aston Martin

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.