Assicurazione auto 2019: tutto quello che c’è da sapere

Andrea Tartaglia

18/03/2019

18/03/2019 - 12:32

condividi

L’assicurazione auto rimane un tema molto sentito dagli automobilisti. Vediamo quello che c’è da sapere per essere in regola e circolare tranquilli.

L’assicurazione auto è uno di quegli aspetti da non sottovalutare quando di possiede un’automobile. La copertura assicurativa RCA è un obbligo di legge, ma è anche una delle principali voci di spesa nella gestione di un veicolo. Per questa ragione è importante scegliere correttamente, avere le giuste coperture ed evitare spiacevoli sorprese.

Le proposte non mancano, oggi sono molte le compagnie che propongono l’assicurazione auto sia nel servizio basilare RCA sia nelle varie opzioni facoltative che rendono la copertura sempre più completa, oltre che costosa. Un primo aspetto da tenere in considerazione è la compagnia assicuratrice, l’agente e il broker che propongono la polizza devono essere iscritti nel registro unico IVASS..

Oltre a questo, c’è da tener presente l’ampio ventaglio di possibilità di personalizzare la polizza auto con coperture specifiche, alcune indispensabili e altre dedicate solo ad alcuni profili di automobilisti. Infine c’è da scegliere il canale al quale rivolgersi: agenzie tradizionali o assicurazioni online? Vediamo cosa valutare e come scegliere per essere in regola e non spendere soldi dove non serve.

Assicurazione RC auto: obbligatoria per legge

La Responsabilità Civile Autoveicoli (abbreviato RCA o RC Auto) è la copertura assicurativa obbligatoria per legge, che copre i danni cagionati a persone o a cose derivanti dalla circolazione su strada di autoveicoli. L’obbligo di garantirsi presso una compagnia assicuratrice autorizzata è prescritto dalla Legge 24-12-1969 n. 990. L’obbligo è valido per tutti i veicoli in circolazione o in sosta su aree pubbliche o equiparate, copre anche i danni ai passeggeri trasportati ma non quelli al conducente.

Attenzione: nel caso di un veicolo non assicurato e ricoverato in un’area privata, utilizzato senza l’autorizzazione del proprietario e coinvolto in un sinistro, il proprietario stesso è chiamato a rispondere della mancanza della RC Auto. L’obbligo decade nel momento in cui in veicolo viene venduto, radiato dal Pubblico registro Automobilistico o demolito.

Assicurazione Incendio & Furto: facoltativa ma consigliata

La polizza Incendio & Furto è facoltativa, ma altamente consigliata soprattutto quando il veicolo ha ancora un valore residuo. Offre due tipi di tutele, il primo copre il furto e i tentativi di scasso subiti dal veicolo - anche non è stato sottratto - e quelli che ne comportano la distruzione. Il furto può essere inteso come “totale” - sottrazione dei veicolo - o “parziale”, quando viene rubata una singola parte della vettura.

L’altra tutela offerta dall’assicurazione Incendio & Furto comprende: danni da fuoco accidentale, fulmini, scoppi, cortocircuiti interni o da surriscaldamento dell’automobile, in questi casi sono esclusi dalla copertura tutti gli oggetti contenuti nel veicolo. Questo tipo di polizza non copre l’incendio doloso, per il quale c’è la polizza Atti vandalici.

Assicurazioni auto facoltative: un ampio ventaglio di offerte

Oltre alla polizza RCA - obbligatoria - e all’Incendio & Furto, le compagnie assicuratrici offrono una serie di tutele opzionali che possono integrare le prime due a seconda delle esigenze dell’automobilista. Come la polizza Kasko, che copre i danni provocati al veicolo dal proprietario stesso anche in un incidente con colpa.

Per tutelarsi da eventi come alluvioni, terremoti e i danni da essi causati c’è la polizza Eventi atmosferici, dalla quale sono esclusi gli incendi. Questa copertura prevede il rimborso sia dei danni parziali che della distruzione completa del veicolo, sulla base del suo valore commerciale al momento del disastro.

La polizza Tutela legale o giudiziaria copre le spese connesse ai procedimenti giudiziari relativi ad un sinistro automobilistico. La Tutela Legale copre anche i costi correlati, come le spese di perizia, le consulenze e gli eventuali risarcimenti stabiliti dal giudice. Attenzione: sono previsti dei massimali, oltre i quali è chiamato a rispondere l’automobilista.

La polizza Cristalli tutela l’automobilista in caso di rottura dei vetri del veicolo (parabrezza, lunotto e finestrini) e copre sia la sostituzione che la riparazione. La copertura Infortuni del conducente copre i danni subiti dal guidatore durante un sinistro con colpa. Sono comprese morte, invalidità parziale o totale, temporanea o permanente.

L’Assistenza stradale è una polizza fortemente consigliata perché consente il recupero dei veicolo guasto senza incorrere nelle tariffe - molto onerose - applicate quando si chiama un carro attrezzi. Può contenere delle limitazioni sulla distanza massima e sul tipo di officina verso la quale viene portata la vettura.

La polizza Clausola di rivalsa evita che la compagnia assicuratrice si rivalga sull’assicurato se quest’ultimo genera un sinistro a causa del suo stato d’ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Infine c’è la polizza Classe coperta, che evita la perdita della classe di merito interna (non quella esterna che viene utilizzata quando si cambia compagnia).

Assicurazione auto online: sicure e convenienti

Da alcuni anni è possibile sottoscrivere assicurazioni auto online, una soluzione che presenta diversi vantaggi a patto che la compagnia assicuratrice sia tra quelle regolarmente iscritte all’IVASS. In sintesi:

  • velocità: è possibile avere preventivi senza impegno, confrontare i premi di più compagnie contemporaneamente ed acquistare la polizza più vantaggiosa;
  • comodità: è possibile sottoscrivere la polizza direttamente da casa semplicemente collegandosi al sito della compagnia assicurativa prescelta;
  • risparmio: i costi diminuiscono per le assicurazioni e di conseguenza anche i premi delle polizze. Da considerare il risparmio di tempo e non solo di denaro.

L’acquisto di una polizza auto online rientra tra quelle operazioni definite di e-commerce. La Commissione Europea riconosce valide le transazioni effettuate tramite commercio elettronico definendo, e regolamentando, con leggi idonee il mercato virtuale.

Assicurazione auto: come risparmiare senza sbagliare

Ora che abbiamo chiarito ogni aspetto legato all’assicurazione auto, vediamo come sottoscrivere la polizza in 5 mosse, per risparmiare tempo e denaro senza sbagliare:

  • valutare più preventivi di diverse assicurazioni;
  • selezionare le coperture di cui si ha realmente bisogno ed escludere quelle non necessarie;
  • non valutare solo il prezzo finale, verificare sempre massimali e franchigie;
  • fare attenzione alle condizioni contrattuali, dedicando qualche minuto a leggerle;
  • occhio alle condizioni di pagamento: il frazionamento semestrale può avere dei costi aggiuntivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it