Alibaba, lascia Jack Ma: ecco il piano di successione

Il colosso dell’e-commerce cinese a un punto di svolta della sua storia: lascia il Presidente e cofondatore Jack Ma. Già pronto il piano di successione, ma c’è da aspettare

Alibaba, lascia Jack Ma: ecco il piano di successione

Dopo voci contraddittorie, rivelazioni e controsmentite, è arrivato l’annuncio ufficiale da parte del Presidente esecutivo del colosso e-commerce cinese Alibaba, Jack Ma: lascerà l’azienda.

Ma, contrariamente a quelli che annunciavano un ritiro immediato, quasi una fuga per dedicarsi a un’esistenza dedicata alla filantropia, l’imprenditore di Hangzhou abbandonerà ufficialmente il suo incarico solo il 10 settembre del 2019, a un anno di distanza da ora.

Durante questi 12 mesi, accompagnerà l’azienda ad un graduale passaggio di consegne che porterà alla presidenza l’attuale CEO, Daniel Zhang. Successivamente, le sue intenzioni sono quelle di restare nel consiglio di amministrazione fino alla riunione annuale degli azionisti del 2020.

Nell’annunciare la decisione, Ma ha annunciato “l’inizio di una nuova era” per la società, che vale circa 420 miliardi di dollari e che ha costruito negli anni un vero e proprio impero attivo praticamente su tutti i fronti, con una sfida a distanza quotidiana con Amazon.

Jack Ma lascia: che ne sarà di Alibaba?

A dire il vero numerosi segnali il numero uno di Alibaba li aveva già lanciati. Da sempre si era dichiarato deciso ad altri piani per la sua carriera, non intenzionato a vivere solo per vedersi in cima alle classifiche di Forbes.

Proprio in questi giorni rimbalza di testata in testata una storiella, secondo cui Ma avrebbe rivelato in tempi non sospetti a una sua mentore di non voler morire in ufficio, piuttosto “su una spiaggia”.

In una lettera ai clienti e agli azionisti, l’imprenditore ha dichiarato che la transizione dimostra come Alibaba sia passata “al livello successivo di corporate governance”. Da un’azienda che si basa sulle individualità, è infatti diventata un costruzione che si regge su “sistemi di eccellenza organizzativa e cultura di sviluppo del talento”:

“Far partire il processo che porterà Alibaba nelle mani di Daniel e della sua squadra è la decisione giusta al momento giusto, perché lavoro con loro e so che sono pronti; ho piena fiducia nella nostra prossima generazione di leader”.

Ha poi aggiunto, passando alle note personali, di voler tornare a dedicarsi al settore dell’istruzione, la cosa che più ama fare. Jack Ma è stato infatti un insegnante di inglese, ed è fortemente ipotizzabile che voglia dedicarsi ancora al comparto, stavolta come filantropo, sulla scia dello stile scelto da Bill Gates.

La decisione di nominare Zhang il suo successore non è affatto sorprendente secondo Gil Luria, direttore della ricerca di D.A. Davidson & Co, che ha anche chiarito come Ma stesse lavorando sul fronte successione ormai da anni, e forse anche per questo non ci saranno troppi cambiamenti all’orizzonte:

“La comunicazione potrà essere un po’ diversa, visto che si tratta di una figura colorata, carismatica, e almeno quell’aspetto potrebbe svanire. Ma le strategie messe in atto da Alibaba, inclusa la nuova della vendita al dettaglio combinata, online e offline, appartengono a Zhang, e sono destinate a proseguire”.

Chi è Jack Ma

Jack Ma ha 54 anni. Dopo un inizio come insegnante di inglese, ha cofondato Alibaba insieme ad altri 18 amici nel 1998, dopo aver raccolto 60.000 dollari.
Si racconta spesso nel settore, quasi a mo’ di invito a non mollare, che non superò due volte i test d’ingresso all’università, prima di iscriversi alla Hangzhou Teacher’s Institute.

Il suo patrimonio al momento si aggira intorno ai 37 miliardi di dollari, cosa che lo rende l’uomo più ricco della Cina e uno dei più ricchi del mondo. Ma non si è mai dichiarato un grosso amante delle “classifiche di Forbes”, né di una vita dedicata esclusivamente al business.

Già nel 2013 aveva abbandonato il suo ruolo di CEO dell’azienda. Tutte le attuali politiche di Alibaba, commerciali e non, sono da attribuire a lui secondo molti, vero visionario del settore, dallo stile energico e incredibilmente propositivo.

Alibaba, specie negli ultimi 10 anni, si è infiltrato in innumerevoli mercati ed è andato a toccare praticamente tutti i settori, da quello bancario a quello assicurativo, facendo numeri sempre più impressionanti.

In un’intervista rilasciata al New York Times, Jack Ma ha dichiarato di non essere intenzionato a dedicare la sua esistenza al lavoro, e la forte volontà di virare verso un’esistenza più libera e dedicata al prossimo:

“Mi ritirerò ancora giovane, per godermi la vita come Forrest Gump. Non voglio morire nel mio ufficio, preferisco morire in spiaggia, sotto un ombrellone”.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Alibaba

Argomenti:

Cina Alibaba

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Marco Ciotola -

Alibaba, Jack Ma drastico: “Non tornerò mai più”

Alibaba, Jack Ma drastico: “Non tornerò mai più”

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

La guerra commerciale? Può durare 20 anni secondo Jack Ma

La guerra commerciale? Può durare 20 anni secondo Jack Ma

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

Alibaba va a prendersi il mercato russo

Alibaba va a prendersi il mercato russo

Commenta

Condividi