Agenda macro 14 giugno: inflazione di Italia e Francia in focus

I market mover di oggi saranno relativi al CPI di maggio (finale) di Italia e Francia. Focus anche sulle vendite al dettaglio e alla fiducia dei consumatori (UoM) in Usa

Agenda macro 14 giugno: inflazione di Italia e Francia in focus

Come si vede dal nostro calendario economico, oggi gli operatori saranno concentrati sui market mover che arriveranno da Francia, Italia e Stati Uniti.

Nello specifico, le rilevazioni inizieranno alle 8:45, con l’inflazione francese di maggio (finale). Gli esperti non si attendono variazioni rispetto alla misurazione preliminare, con il CPI che dovrebbe attestarsi allo 0,2% su base mensile e all’1% annualizzato.

Per quanto riguarda la misurazione armonizzata UE, le stime sono per un dato allo 0,2% e all’1,1% annuale, anche in quest’ultimo caso non sono attesi cambiamenti rispetto alla rilevazione preliminare.

In Italia, il focus sarà sul CPI di maggio (finale) armonizzato UE, atteso allo 0,9%, anche qui in linea con le rilevazioni preliminari. Attenzione anche agli ordini industriali di aprile, che si dovranno confrontare con un 2,2% di marzo.

Usa: fiducia dei consumatori elaborata dall’Università del Michigan attesa in lieve contrazione

Gli occhi degli operatori si sposteranno poi in Usa, con le vendite al dettaglio anticipate di maggio, attese in aumento allo 0,6% contro il -0,2% di aprile 2019. Si passerà poi alla produzione industriale di maggio, stimata in progresso allo 0,2% sul -0,5% registrato ad aprile.

L’ultima misurazione della giornata sarà quella relativa alla fiducia dei consumatori di giugno (preliminare) elaborata dall’Università del Michigan. La lettura è attesa in contrazione a 98 punti sui precedenti 100.


Fiducia dei consumatori elaborata dall’Università del Michigan. Fonte: Bloomberg

Lo scorso mese, il dato aveva raggiunto i valori più alti da settembre 2018, avvicinandosi altresì alla misurazione più elevata da dopo la crisi del 2008. I consumatori considerati per la costruzione dell’indice sembrano quindi avere una buona fiducia sulla situazione economica generale degli Usa.

In generale, dal grafico si nota come le attese degli analisti censiti da Bloomberg vengano attese nella maggior parte dei casi.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.