Obbligazioni

Argentina: bond prezzano scenario troppo cupo, tre fattori favoriscono rimbalzo

Pubblicato il 20 agosto 2019 alle 11:26

L’esito delle primarie dell’11 agosto scorso ha avuto forti ripercussioni negative sui mercati azionari e obbligazionari dell’Argentina. Ora i bond in valuta forte prezzano un rischio di default entro i prossimi 12 mesi del 63%, con un tasso di recupero in linea a quello del 2005. Tuttavia nonostante il recente crollo del peso argentino e lo stato di salute dell’economia del Paese sudamericano i prezzi delle obbligazioni appaiono ingiustificati. Ecco i motivi per cui le quotazioni potrebbero rimbalzare

Titoli reverse floater: cosa sono e come funzionano

Pubblicato il 9 agosto 2019 alle 10:52

I titoli reverse o inverse floater sono titoli obbligazionari strutturati a cedola variabili, il cui rendimento è collegato in maniera inversa all’andamento dei tassi di interesse e di riferimento

Titoli di Stato: il debito a rendimento negativo raggiunge i massimi storici

Pubblicato il 7 agosto 2019 alle 15:57

La incertezze sul fronte commerciale causate dalla riaccensione delle tensioni tra Usa e Cina hanno spinto gli investitori ad acquistare titoli di Stato. Ciò ha contratto il rendimento di questi asset, tanto che l’ammontare del debito a rendimento negativo nel mondo ha raggiunto un nuovo record storico sopra i 15mila miliardi di dollari

Fed: anche con i tagli dei tassi le obbligazioni non sono da escludere dal portafoglio

Pubblicato il 31 luglio 2019 alle 12:57

Stasera si terrà il tanto atteso meeting della Federal Reserve, che dovrebbe tagliare per la prima volta in 10 anni il costo del denaro. Per Frederiek Van Holle, gestore del DPAM L Global Target Income B EUR Capitalisation, il contesto di tassi bassi non dovrebbe far escludere la componente obbligazionaria dai portafogli

Come gestire i tassi negativi nelle obbligazioni?

Pubblicato il 29 luglio 2019 alle 09:00

Nel contesto attuale dove il buon vecchio “investimento risk free” rende sempre meno, risulta opportuno affidarsi all’estrema diversificazione degli investimenti, facendo attenzione alla selezione dei titoli